Preso il ladro di pipe, denunciato per furto un 38enne pesarese

Un momento della conferenza stampa 2' di lettura 21/12/2015 - La polizia ha denunciato in stato di libertà un 38enne pesarese, già noto alle Forze dell'ordine, per il reato di furto aggravato. Si era impossessato di 80 pipe del valore complessivo di circa 30mila euro.

Le indagini della Squadra Mibile di Pesaro sono partite il 6 novembre scorso, a seguito di un ingente furto di pipe pregiate presso la ditta "Maestro de Paja". Grazie alla segnalazione di un cittadino, riuscito a individuare le prime due lettere della targa di un'auto sospetta, gli agenti hanno focalizzato l'attenzione su uno degli operai incaricati da un'azienda di trasporti di trasferire la merce dell'azienda nel nuovo stabilimento.

Rintracciato presso la propria abitazione, l’uomo, vistosi ormai scoperto, ha confessato di essere l’autore di entrambi gli episodi criminali. In particolare, con riferimento al primo, ha dichiarato che durante il trasloco, approfittando della confusione, aveva iniziato a sottrarre le pipe (cinque o sei pezzi alla volta) celandole sotto i vestiti. Successivamente, avendo avuto modo di individuare i punti più vulnerabili del capannone, aveva deciso di mettere in pratica il colpo del 6 novembre.

Ha riferito, inoltre, che tutta la merce rubata era stata da lui ceduta ad un tabaccaio della Repubblica di San Marino, per la somma di mille euro (contro un valore commerciale di circa 30mila euro). A seguito di quanto accertato, la Squadra Mobile ha inoltrato una richiesta di collaborazione internazionale al Corpo della Gendarmeria di San Marino, dando indicazioni precise sulla tabaccheria dove le pipe erano state piazzate, consentendo così ai gendarmi di recuperare la quasi totalità della refurtiva.

Determinante è risultata la celerità delle indagini della Squadra Mobile, oltre al pronto intervento dei colleghi di oltre frontiera, che in poco tempo ha individuato l’autore dei furti ed evitato così che le pipe rubate andassero disperse, vendute ai tanti turisti che quotidianamente visitano la Repubblica del Titano.

Nei giorni scorsi la merce, al termine delle previste procedure di raccordo tra le Autorità Giudiziarie dello Stato Italiano e della Repubblica sammarinese, è stata restituita alla ditta proprietaria.






Questo è un articolo pubblicato il 21-12-2015 alle 12:52 sul giornale del 22 dicembre 2015 - 3456 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pesaro, furto, vivere pesaro, articolo, pipe

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/arRt





logoEV