Lavorare nella moda: le professioni più richieste

4' di lettura 16/12/2015 - La moda italiana nel mondo
La moda italiana è uno dei settori d'eccellenza della nostra economia e le è riconosciuta un'esclusività e un genio preso come ispirazione da molti creativi e stilisti nel mondo.

La moda però si può anche insegnare, partendo dalla passione per questo lavoro e introducendo chi vuole occuparsi non solo di creare modelli e sfilate, ma anche su altri settori per diventare parte di un mondo che richiede specializzazione e professionalità. Corsi di moda, arte e design per specializzarsi proprio in queste professioni vengono proposti in diversi istituti d’Italia, come ad esempio la scuola d'arte di Firenze che porta il nome del suo fondatore "Marangoni". Oggi quest’istituto ha diverse sedi in tutto il mondo (Londra, Parigi, Shanghai), che esportano il know-how italiano e una lunga esperienza a studenti provenienti da 90 Paesi nel mondo.
E' possibile quindi specializzarsi in molti settori anche meno noti che fanno parte del mondo della moda.

Le professioni nel mondo della moda
Qualsiasi professione vogliate fare nel mondo della moda dovrete avere delle basi imprescindibili per non chiudervi porte importanti, che sono la buona conoscenza dell'inglese e di una seconda lingua, l'uso dei sistemi informatici e in particolare dei programmi CAD, la storia della moda e avere un innato buon gusto e attenzione nell'individuare prima di tutti le nuove tendenze.
Oltre a stilisti e modelle ci sono altri tipi di lavori da intraprendere, come il modellista, il sarto, il ruolo di manager per i vari settori, il cool hunter, e molti altri.

Il modellista
E' un professionista che riesce a interpretare quello che lo stilista ha disegnato. E' da lui che dipende la realizzazione del modello e quindi anche del prodotto finale.

Il sarto
Uno stilista non potrebbe mai fare a meno del sarto che realizza fisicamente l'abito, impiegando tutta la sua esperienza e maestria nel dare un tocco unico a ogni modello

Lo Showroom manager
E' la figura che si occupa della vendita nel negozio e ha l'importante responsabilità di dirigere il punto vendita. Deve avere conoscenza di marketing ma anche una naturale predisposizione al contatto con il pubblico e saper gestire anche i clienti più esigenti.

Il Trade market manager
Alla base del marketing c'è proprio questa figura ed è da lui che dipende il successo di una campagna di vendita nonché i rapporti con altre aziende distributrici. Supervisiona quindi il raggiungimento dell'obiettivo riguardo alla distribuzione.

L’Addetto all’industrializzazione del prodotto
La moda è fatta anche di tecnica di cui si occupa proprio questa figura professionale, che è esperta di programmi cad e modellista ma anche di fashion design. E' lui che perfeziona e cura la produzione proprio sotto l'aspetto tecnico.

Il cool hunter
E' forse la figura nel mondo della moda più ambita e nello stesso tempo più difficile, perché non segue le regole ma le crea, o meglio è lui che fa nascere le tendenze.
Deve essere provvisto di un grande spirito di osservazione, avere nozioni di sociologia per capire le dinamiche alla base dei fenomeni sociali della moda e tradurli in qualcosa di originale e distintivo. Il cool hunter è un creativo che va a caccia di un'idea che sia quella giusta e faccia colpo.

Lo stylist
L'immagine nella moda è tutto ed è lo stylist a sceglierla per gli scatti più belli che si vedono sulle riviste a tema. E' lui che decide tutto quello che c'è intorno, dagli accessori alla location fino agli stessi abiti.

L'assistente
E' la figura che richiede grande autocontrollo e resistenza allo stress, per stare dietro a ritmi talvolta forsennati e all'estro nonché alle possibili follie dello stilista. E' una figura indispensabile che determina buona parte del successo di una sfilata.

Molte altre sono le professione nella moda ma prima di entrare in questo modo è indispensabile avere una cultura affine e le basi per crescere grazie alla frequentazione di una scuola di prestigio.






Questo è un articolo pubblicato il 16-12-2015 alle 22:58 sul giornale del 16 dicembre 2015 - 900 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/arIf





logoEV
logoEV