Imprese, il pesarese Davide Fabi e la sua Napkin protagonisti del design insieme a Pininfarina e IED Torino

Davide Fabi nel corso della presentazione del progetto, con Paolo Pininfarina (Presidente Pininfarina, alla sua sx) e Riccardo Balbo, direttore IED Torino (alla sua dx) 2' di lettura 11/12/2015 - C’era anche NAPKIN, la dinamica azienda fondata dal pesarese Davide Fabi, alla Torino City of Design, la rassegna dedicata alle eccellenze nel settore del design, della creatività e del made in Italy.

Per NAPKIN è stata l’occasione per presentare i risultati di un progetto, condotto insieme a Pininfarina, ormai solido partner dell’azienda di Davide Fabi, e l’Istituto Europeo di Design di Torino, i cui studenti del Corso di Product Design sono stati chiamati ad ideare e progettare un oggetto per la scrivania in grado di interpretare le esigenze di innovazione della gamma di prodotti di NAPKIN: strumenti di scrittura senza limiti, nati dagli studi del genio italiano per eccellenza, Leonardo da Vinci, che grazie ad una punta scrivente realizzata in una lega di metalli (Ethergraf) ideata, prodotta e protetta da NAPKIN sono in grado, ossidando la carta comune, di tracciarvi un segno permanente senza utilizzare inchiostro né grafite.

L’obiettivo principale è stato quello di mettere in circolo la filosofia di collaborazione tra NAPKIN e Pininfarina, fatta di innovazione, attenzione allo stile ed alla lavorazione artigianale, cifra stilistica del made in Italy di qualità, valorizzando al contempo le idee ed i progetti di giovani designer. Tra le proposte degli studenti dello IED è stata selezionata quella della studentessa Claudia Gentili: il suo Forever Pininfarina Codex nasce come uno scrigno in grado di racchiudere un oggetto, conservandolo come un tesoro prezioso, lontano dagli occhi; un concept che riprende a sua volta un progetto di Leonardo da Vinci, del quale recupera l’apertura tramite un codice segreto.

Forever Pininfarina Codex rappresenta di fatto il punto finale di un processo che ha coinvolto tutti gli attori principali del sistema design: l’ambiente formativo, quello della ricerca e della sperimentazione e infine quello della produzione e dell’impresa. Nei prossimi mesi il progetto verrà prototipato per valutarne la successiva produzione e commercializzazione da parte di NAPKIN e Pininfarina all’interno di una nuova linea scrivania, che vuole valorizzare e consolidare ulteriormente il rapporto di collaborazione con IED Torino.

“Il cuore della nostra filosofia - afferma Davide Fabi, socio fondatore e CEO di NAPKIN - è costituito dall’amore per il design e l’eleganza made in Italy, principi che condividiamo con Pininfarina, così come dall’innovazione: per questo destiniamo costanti risorse alle attività di ricerca e sviluppo. Ed ecco perché la collaborazione con istituti d’eccellenza come lo IED rappresenta linfa vitale: per noi, le idee ed i progetti dei designer di domani sono, già oggi, importanti stimoli, spunti su cui lavorare e - perché no - possibili investimenti".

Per ulteriori info: www.napkinforever.com








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-12-2015 alle 18:15 sul giornale del 12 dicembre 2015 - 1475 letture

In questo articolo si parla di economia, paolo pininfarina, Davide Fabi, Forever Pininfarina Codex, Riccardo Balbo, IED Torino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/arxq





logoEV
logoEV