Apre il "Settima Fila", Ricci: "Altro tassello per rivitalizzare il centro storico"

Settima Fila 1' di lettura 01/12/2015 - Nuova gestione con risistemazione del cortile di Palazzo Ricci.

"Credo nel concetto di 'polo': più locali ci sono in centro, più motivi ci sono per andarci e per viverlo", dice Matteo Ricci a Michele Bracceschi e Luca Papperi, i due nuovi gestori del 'Settima fila'. Il locale di via Sabbatini (ex 108, ndr) apre i battenti "nel segno della qualità enogastronomica". E punta dritto al bacino della città della musica: "D'altra parte la volontà è ripensare l'area di piazza Olivieri proprio in questo senso. E stiamo lavorando per ricavare ulteriori aule del Conservatorio a Palazzo Ricci".

La conferma del sindaco davanti al direttore dell'istituzione Ludovico Bramanti. L'asso nella manica sarà il cortile relativo, risistemato nel progetto dei giovani sommelier: "Finalmente tornerà ad essere vissuto dalla città». In cantiere la programmazione condivisa tra locale, Comune e Conservatorio per «respirare musica all'aperto" nei mesi primaverili. Per il sindaco, "un altro contenitore messo a disposizione con bando dall'amministrazione per rivitalizzare il centro"» dopo Palazzo Gradari (Grà) e Mercato delle Erbe. Che riaprirà a giorni per la nuova gestione enogastronomica e di eventi nei weekend.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2015 alle 12:14 sul giornale del 02 dicembre 2015 - 4448 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Comune di Pesaro, Settima Fila

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aq8t





logoEV
logoEV