Centro di educazione ambientale, il dirigente della Provincia Montoni: “Nessuna chiusura, l’ente gestirà il servizio con i propri dipendenti”

Centro di educazione ambientale Pesaro 1' di lettura 23/11/2015 - “Il Centro di educazione ambientale della Provincia non chiude, ma viene riportato all’interno dell’ente, con gestione diretta attraverso il proprio personale che si occuperà anche della biblioteca, senza più dare in appalto il servizio esternamente”. E’ quanto evidenzia il dirigente del Servizio Ambiente della Provincia di Pesaro e Urbino Fabrizio Montoni in risposta alle voci di dismissione della struttura.

“Il 2 dicembre – dice ancora Montoni – scade il contratto con la società Hystrix che gestiva sia il Cea che le attività di educazione ambientale nelle scuole. Riguardo a queste attività, entro febbraio 2016 la Provincia emetterà un bando rivolto alle scuole per concedere contributi direttamente agli istituti, che potranno così, nella loro autonomia, scegliere gli educatori ambientali e dunque anche quelli con cui hanno lavorato in questi anni.

L’educazione ambientale è, e resta, un elemento fondamentale nell’attività della Provincia, che continuerà a garantire il servizio, anche a sostegno di quanto previsto da ‘La Buona Scuola’. Ci auguriamo che il ministero dell’Istruzione possa, vista la rilevanza attribuita, finanziare l’attività, così come avviene per altre materie”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2015 alle 07:13 sul giornale del 24 novembre 2015 - 781 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, urbino, pesaro, pesaro e urbino, notizie pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqML