Rugby: Pesaro stende Firenze e ritrova la testa della classifica

Scavone palla in mano - Pesaro Rugby 3' di lettura 22/11/2015 - Una vittoria che vale il primato. Pesaro vince per 38-7 contro Firenze 1931 e ritrova la vetta complice la sconfitta di Arezzo in trasferta contro il Florentia. Un successo bello e rotondo quello dei pesaresi che non hanno mai visto messa in discussione la loro vittoria oggi al Toti Patrignani.

Su un campo reso davvero pesante dalla pioggia, i giallorossi hanno messo da subito in chiaro le cose con la mischia, di gran lunga superiore a quella fiorentina in tutte le fasi di gioco. Non è un caso, al di là dei piazzati di Marco Martinelli, che le due mete nel primo tempo, entrambe segnate da Scavone al 14’ e al 25’, siano state frutto di maul davvero imperiose che hanno letteralmente travolto gli avversari. D’altronde non era giornata per il gioco alla mano, con un pallone sempre più pesante con il passare dei minuti. Nonostante questo Pesaro ci ha provato a pungere con i trequarti, prima cercando spazi di campo liberi con i calci di Mattia Martinelli e poi portando una grande pressione. E’ Firenze però che con un guizzo prima dell’intervallo trova una meta di potenza con Santi. In avvio di secondo tempo subito la meta del centro Gai, che è il più lesto a raggiungere l’ovale calciato avanti.

La quarta meta è nell’aria, ma Pesaro inizia a sprecare diverse occasioni. Al 30’ però ecco che l’arbitro Odoardi assegna ai giallorossi la meta tecnica dopo l’ennesimo fallo dei fiorentini per tentare di arginare una mischia sui cinque metri. La mischia pesarese, con l’ulteriore ingresso in campo di Pozzi, al suo esordio dopo il rientro di questa estate, è un macigno impossibile da spostare per i fiorentini che non possono far altro che capitolare ancora quando al 38’ al termine di una bella azione alla mano Nardini va a segnare la quinta meta. Ora una domenica di riposo e poi per Pesaro la trasferta ad Arezzo per lo scontro al vertice. Pesaro – Firenze 1931 38-7

PESARO: Martinelli Marco (8’ st Babbi), Panzieri, Villarosa, Gai, Nardini, Mattia Martinelli, Ballarini (30’ st Tarini), Scavone, Sanchioni (23’ st Curuzzi), Jaouhari (30’ st Giunti), Campagnolo, Battisti (30’ st Koye), Maccan, Galdelli (25’ st Casoli), Riccardi (23’ st Pozzi) All. Ballarini Ernesto A disp. Babbi

FIRENZE 1931: Viviani, Gramigni (16’ st Nidiaci), Cerveli (23’ st Comizzoli), Petrangeli, Santoni, Rios (16’ st Magrini), Di Francescantonio, Bertoleb, Serantoni, Cini, Ciampa, Bianchini, Ambrosio, Leoni, Manigrosso (36’ Santi) All. Cerchi disp. Procchi, Guariento, Burattin Arb. Odoardi (Pescara) Guardalinee Gargamelli (Pesaro), Mecozzi (Ancona)

Marcatori: 3’ cp Marco Martinelli,, 14’ m. Scavone, 22’ cp Martielli, 25’ m. Scavone Tr Martinelli, 29’ cp Martinelli, 38’ m. Santi tr. Cervelli, 2T 2’ m. Gai, 30’ m tecnica tr. Martinelli, 36’ m Nardini

Andamento punteggio: 21-0, 21-7, 38-7

5° Giornata: Pesaro – Firenze 38-7, Livorno – Union Tirreno 24-22, Florentia – Arezzo 26-13 Classifica: Pesaro e Arezzo 20, Livorno 14, Union Tirreno 12, Florentia e Firenze 1931 10






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-11-2015 alle 10:48 sul giornale del 23 novembre 2015 - 901 letture

In questo articolo si parla di sport

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqK8





logoEV