Calcio: Vis Pesaro sconfitta, i colpi di Marolda e Jallow affondano la ciurma di Simone Pazzaglia

Vis Pesaro-Olympia Agnonese 4' di lettura 22/11/2015 - Quello che doveva essere uno scontro alla portata si è trasformato nel peggiore degli incubi: l'Olympia Agnonese sbanca Pesaro con le reti di Marolda e Jallow. Nota positiva l'apporto a centrocampo di Marco Brighi. Mister Pazzaglia cacciato dalla panchina dal direttore di gara.

Simone Pazzaglia opta per un poco utilizzato 4-4-2 nel segno del tandem Costantino-Falomi. Interessante l'impiego di Ruci e Iovannisci come esterni d centrocampo. L'Olympia Agnonese risponde con coraggioso 3-5-2, privo però di Conte, pedina fondamentale in fase offensiva, out per circa tre settimane dopo aver riportato in settimana una frattura al piede sinistro.

Pronti, via e la Vis si rende pericolosa: al 5pt una precisa punizione di Iovannisci per poco non sorprende il portiere under Mancino, che grazie ad un colpo di reni spedisce sul fondo. I minuti seguenti trascorrono nel segno di un buon ritmo impresso da entrambe le squadre, in particolare modo dagli esterni di centrocampo (Ruci su tutti). Al 21pt un mal calibrato retropassaggio di Chiochia con il capo viene intercettato da Rossoni, il quale nel tentativo di trasformare cade dolorante a terra. Un'altra ghiotta occasione capita un minuto dopo a Falomi che manca per poco l'appuntamento con la rete su invito di Costantino dalla sinistra. Al 25pt Iovannisci spedisce di poco a lato un pallone ben colpiti col collo del piede. Anche i granata di terra molisana si palesano con carattere nei pressi della porta di Venturi: al 29st la percussione sulla destra di Acampora mette nelle condizioni D'Ambrosio di tirare, ma prima Fabbri e poi Venturi evitano un goal quasi fatto. Prima Marolda e poi Brighi vanno veramente vicini al vantaggio con conclusioni interessanti dalla media distanza (42pt e 43pt).

La seconda frazione si apre con un legno colpito dalla Vis: Costantino di tua maestria intercetta di testa un cross di Iovannisci che Mancino non potrebbe intercettare. L'incontro si mantiene ad alta velocità ma la Vis, a causa di qualche imprecisione, non risulta ficcante come in altri momenti. Al 19st Brighi, mvp di giornata, esce in favore di Bugaro (cambio contestato dal pubblico pesarese). Nel minuto successivo mister Pazzaglia viene cacciato dalla panchina dall'arbitro Perenzoni. Di male in peggio: al 23st Marolda, imbeccato in area da Di Lollo, sforna una semi rovesciata dal sapore di eurogoal che Venturi non cattura. La gara ora assume toni più aspri con le ammonizioni di Giorno (salterà la trasferta di Ascoli) e Pifano. Al 27st Iovannisci e Tombari escono in favore di Ridolfi e Gnaldi. Il 4-4-2 iniziale é ora mutato in 4-3-1-2, ma la Vis sembra aver smarrito definitivamente la quadratura del cerchio. Al 43st Jallow arriva a tanto così dal trafiggere Venturi, ma Gnaldi, prontissimo, spedisce in angolo. Raddoppio che l'attaccante del Gambia mette a referto al 48st: il suo tiro che sarebbe dovuto finire metri e metri sopra la traversa termina in rete dopo una fortuita deviazione di Fabbri. Next step: venerdì al Del Duca di Ascoli (h 20) Brighi&Co. affrontano il Monticelli, vittorioso 0-2 sul difficilissimo campo di Matelica.

VIS PESARO (4-4-2, al 27st 4-3-1-2) 0 Venturi 6, Rossoni 5,5, Tombari 5,5 (Gnaldi al 27st), Labriola 6, Fabbri 4,5, Iovannisci 6 (Ridolfi 6 al 27st), Brighi 6,5 (Bugaro sv al 19st), Giorno 6, Ruci 5,5, Costantino 5,5, Falomi 5,5 . A disposizione: Celato, Bartolucci, Dominici, Foró, Dadi, Torelli. Allenatore: Simone Pazzaglia.

OLYMPIA AGNONESE (4-4-2, poi 4-3-2-1) 2 Mancino 6, Pifano 6, Litterio 6,5, Lezcano 5,5, Chiochia 6,5, Cossu, D'Ambrosio 6,5 (Guida sv al 41st), Acampora 6,5 (Di Lollo 6 al 21st), Jallow 7, Marolda 6,5, Dironza 6. A disposizione: Chiavaroli, Carpentino, Padovano, Scarano, Faggiano, Martignetti. Allenatore: Candido Bucci (sostituisce lo squalificato Silvio Paolucci)

Reti: Marolda al 23st
Ammoniti: Ruci, Fabbri, Giorno, Bugaro, Rossoni | Chiochia, Pifano, Lezcano.
Espulsi: Pazzaglia (allenatore Vis)

Note: recupero 1'+4'. ; angoli 2-4 ; terreno in non buonissime condizioni. ; cielo parzialmente velato.
Arbitro: Perenzoni di Rovereto Assistente 1: Filannino di Barletta Assistente 2: Belsanti di Bari

Altre partite di giornata: AJ Fano - Campobasso 1-1, Amiternina - Chieti 2-2, Giulianova - Castelfidardo 2-1, Folgore Veregra - Avezzano 2-0, Isernia - Fermana 1-0, Jesina - Sambenedettese 0-2, Matelica - Monticelli 0-2, Recanatese - San Nicolò 2-1






Questo è un articolo pubblicato il 22-11-2015 alle 16:39 sul giornale del 23 novembre 2015 - 1421 letture

In questo articolo si parla di sport, redazione, calcio, vivere pesaro, vis pesaro, olympia agnonese, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqKF


Lorenzo Rossi

23 novembre, 12:34
Come contro la Recanatese una partita dove non affondiamo al momento giusto e poi andiamo a lasciare 3 punti in casa nostra ad una diretta rivale.
Speriamo di invertire questa tendenza...