La Fiom Cgil scende in piazza a Roma, partenze da Pesaro e Fano

Fiom 2' di lettura 18/11/2015 - Anche la Fiom Cgil provinciale è al lavoro per garantire la massima partecipazione alla manifestazione nazionale di sabato 21 novembre, organizzata dal sindacato dei metalmeccanici della Cgil alla quale aderiscono anche associazioni e movimenti.

Numerose le rivendicazioni e le proposte per le quali la Fiom Cgil ha indetto la mobilitazione. La Fiom critica la legge di Stabilità : “Non ci piace”, scrive, così come non piacciono la Riforma del mercato del lavoro (Jobs Act) il Ddl Buona scuola e Sblocca Italia. Assieme alla coalizione “Unions” creata dalla Fiom, il sindacato diventa punto di riferimento e di aggregazione contro questi provvedimenti e per contrastare politiche che producono sempre maggiori diseguaglianze. L’obiettivo è chiedere un deciso cambio di marcia a questo Governo che, secondo la federazione guidata da Maurizio Landini: “Non ascolta il Paese ma solo i poteri economici e finanziari più forti”.

Protesta e proposte. La Fiom chiede investimenti pubblici, difende il Contratto nazionale di lavoro e il suo rinnovo, una occupazione nuova e stabile. Promuove iniziative sono anche sul piano della democrazia sindacale e dei diritti: istruzione, formazione, estensione degli ammortizzatori sociali. In primo piano anche la riduzione dell’età pensionabile, il ripristino delle pensioni di anzianità e un sistema previdenziale dignitoso per tutti. A queste si aggiungono le principali richieste di cambiamento sulle tasse al lavoro che devono essere ridotte, una efficace lotta all’evasione fiscale nonché la tassazione progressiva dei grandi patrimoni.

In piazza a Roma verrà anche ribadito il no al pareggio di bilancio imposto dalle politiche di austerità nella nostra Costituzione. Battaglie che da tempo la Fiom Cgil ha messo in campo mentre sui tragici avvenimenti di Parigi, in piazza ci saranno anche le bandiere della pace, perché, dicono gli organizzatori, il primo diritto è quello di vivere in pace e libertà, contro il terrorismo e le guerre.

Il corteo partirà da piazza Esedra alle 9.30, per raggiungere piazza del Popolo alle 12. Da Fano e da Pesaro è ancora possibile prenotare posti nei pullman telefonando alla Cgil Pesaro 0721.4201 o alla Cgil Fano tel. 0721.830388.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-11-2015 alle 09:50 sul giornale del 19 novembre 2015 - 777 letture

In questo articolo si parla di attualità, cgil, fiom, cgil pesaro, cgil pesaro e urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqA2