Vis Pesaro, il poco cinismo non paga: col Castelfidardo é 0-0

Vis Pesaro 3' di lettura 15/11/2015 - Sport come mezzo per (ri)conquistare una certa normalitá che alcuni sciacalli vogliono toglierci con le modalitá più deplorevoli. In questo scenario post attentati di Parigi che hanno smosso buona parte delle coscienze una poco cinica Vis Pesaro impatta 0-0 col Castelfidardo.

Simone Pazzaglia decide di schierare i suoi ragazzi con il collaudato 4-2-3-1 nel segno di qualche novità come il rientro in corsia di Fabbri e l'esordio di Ruci (al posto di Dadi)i. Il trainer fidardense Ruben Dario Bolzan lascia in panchina la punta over Trillini.

Il primo tempo trascorre nel segno di un buon ritmo impresso da entrambe le compagini. Al 9pt Iovannisci effettua un cross da destra che Chiodini non trattiene e Falomi non deposita in rete. Un minuto dopo la quadrata difesa vissina sventa un'occasione creata da Dalla Riva. L'asse Giorno- Iovannisci-Ruci si rende pericoloso al 37pt, ma la conclusione dell'ex Cremonese finisce di poco a lato. Risponde Donzelli con un interessante colpo di testa che peró non sortisce alcun effetto apprezzabile. Al 44pt Ruci conclude nel peggiore dei modi da buona posizione.

La seconda frazione si apre con un Castello decisamente piú attivo rispetto ai primi 45': Castellana prima e l'argentino Minella poi impensieriscono e non poco lo scafato Venturi. Al 15st Costantino subentra a Ridolfi: Pazzaglia ora vuole una Vis a trazione anteriore per concretizzare l'assalto alla porta dei biancoverdi (oggi in campo con un'insolita divisa blu). Un rilancio lungo di Venturi viene colto da Falomi e smistato per Costantino che va ad un passo dal goal (28st). La più significativa palla goal dell'incontro se la costruisce bomber Trillini, il cui tiro viene deviato in angolo da un efficace Venturi. Balloni, Bonifazi e Minella tentano il tutto per tutto negli ultimi minuti del tempo regolamentare per portare in vantaggio la squadra di casa ma non riescono a trasformare. I 3’ di recupero trascorrono senza particolari sussulti. 0-0 il risultato finale. Next step: a Pesaro domenica prossi,a arriva l’Olympia Agnonese, reduce dal 2-2 casalingo con la Recanatese.

CASTELFIDARDO (4-3-3,al 12st 4-3-1-2) 0 Chiodini, Belelli (Bordi al 15st), Capparuccia, Castellana, Dalla Riva, Pigini, Bacchiocchi, Speranza (Bonifazi al 35st), Minella, Balloni, Donzelli (Trillini al 15st). A disposizione: Carnevali, Foglia, Campana, Ferri, De Carlo, Tombolini. Allenatore: Ruben Dario Bolzan.

VIS PESARO (4-2-3-1, al 12st 4-4-2) 0 Venturi, Rossoni, Labriola, Tombari, Fabbri, Brighi, Giorno, Ridolfi (Costantino al 15st), Iovannisci, Ruci (Dadi al 32st), Falomi. A disposizione: Celato, Bartolucci, Gnaldi, Dominici, Torelli, Bugaro. Allenatore: Simone Pazzaglia.

Ammoniti: Castellana, Bacchiocchi, Minella.

Note: recupero 0'+3'; minuto di raccoglimento per le vittime degli attentati di Parigi.

Arbitro: Panettella di Bari Assistente 1: Di Tondo di Barletta Assistente 2: Pellegrini di Barletta

Altre partite di giornata: Avezzano - AJ Fano 2-4, Chieti – Giulianova 1-0, Campobasso – Monticelli 0-0, Jesina – Amiternina 2-0, Fermana - Matelica 1-2, Olympia Agnonese – Recanatese 2-2, Sambenedettese – Folgore Veregra 2-0, San Nicolo – Isernia 1-0

Classifica (prime posizioni): Samb 28, San Nicolò 24, Matelica 23, Fano 21, Jesina 18... 15) Vis Pesaro 11






Questo è un articolo pubblicato il 15-11-2015 alle 16:34 sul giornale del 16 novembre 2015 - 1462 letture

In questo articolo si parla di sport, redazione, vivere pesaro, vis pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqsS