Calcio: a Sassuolo una grande esperienza per l'Aiac pesarese

Calcio: a Sassuolo una grande esperienza per l'Aiac pesarese 1' di lettura 12/11/2015 - “Vi parlerò del mio calcio semplice, che faccio qui a Sassuolo”. Così Eusebio Di Francesco ha accolto i 40 allenatori della provincia di Pesaro (ed un aggregato anconetano) che hanno aderito all'interessante proposta dell'Aiac di Pesaro e Urbino, il 4 novembre scorso: una giornata di studio proficua, in una splendida atmosfera.

Visitare dal di dentro la piccola ma favolosa realtà emiliana salita alla ribalta della serie A è stata una grande esperienza. “Il mister è stato eccezionale, disponibilissimo, rispondendo anche alle domande più elementari. Abbiamo ricevuto un'accoglienza di prim'ordine, sia per ospitalità che per contenuti didattici e tecnici” conferma il segretario provinciale Sergio Antonazzo.

Di Francesco ha spiegato di non avere segreti e di non essere geloso del suo lavoro: per questo fa tutti i giorni allenamenti a porte aperte. Nella comitiva partita da Pesaro c'erano anche un padre e figlio un po' speciali: il bambino infatti è un grande tifoso del Sassuolo, mentre il papà della Juve, così si è scherzato un po' anche sull'ultima sfida diretta fra i due club.

A fine giornata, poi mister Di Francesco e il team manager del Sassuolo Fusani sono stati omaggiati da Antonazzo e dal vice presidente Zaffini con un dono delle terre pesaresi, due confezioni di buon vino provenienti dalla Fattoria Mancini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-11-2015 alle 09:29 sul giornale del 13 novembre 2015 - 974 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, pesaro urbino, sassuolo, Aiac, Associazione Italiana Allenatori Calcio, aiac pesaro, AIAC Pesaro Urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqk3