Sicurezza cittadina, Baiocchi FdI-An: "La politica locale si disinteressa di una emergenza gravissima"

Telecamera di sorveglianza 2' di lettura 04/11/2015 - Sono giorni che non facciamo altro che registrare continui furti nelle nostre case, interi quartieri presi d'assalto. Pare che Via Belgioioso sia stata percorsa casa per casa da gruppi organizzati. Stessa sorte per i quartieri di Villa San Martino, Montegranaro, Pantano, Soria, Santa Maria delle Fabbrecce, Cattabrighe.

Nella giornata di lunedì sono state effettuate vere e proprie razzie persino a San Decenzio, nelle auto in sosta vicino al cimitero in occasione della ricorrenza dei defunti.

Il problema sicurezza torna prepotentemente alla ribalta e dobbiamo denunciare nuovamente la scarsa attenzione della politica locale ad una problema così importante.

La politica locale si disinteressa di una emergenza gravissima e sembra non voler pensare a possibili soluzioni da attuare per limitare il proliferare dei furti in appartamento.

In questi giorni, è balzato agli onori della cronaca nazionale il caso del nostro concittadino Giorgio Cesaretti di anni 74 di Pesaro, il quale, accortosi che alcuni ladri gli stavano svuotando il locale, ha esploso alcuni colpi al fine di porre in fuga i ladri. Fratelli d’Italia esprime dunque la sua solidarietà e vicinanza al signor Cesaretti e a tutti coloro che sono stati costretti, loro malgrado, a difendere se stessi e la propria famiglia.

Siamo compiaciuti, come sembra, che la Procura della Repubblica di Pesaro abbia restituito i fucili sequestrati a Cesaretti e che la vittima del tentato furto, molto probabilmente, non avrà conseguenze giudiziarie per il suo gesto di legittima difesa.

Sull'argomento, ci pare quanto mai corretta l'interpretazione fatta dal Magistrato Carlo Nordio che ha espresso un concetto molto chiaro: "Chi si difende da un reato non va indagato, Si reagisce a ciò che lo Stato non ha saputo prevenire".

Chiediamo ad alta voce che il Sindaco di Pesaro, anzichè apparire in tv, si occupi della città e compia finalmente gesti concreti in ausilio al lavoro delle Forze dell’ordine, valutando nuovi interventi diretti ad aumentare la sicurezza del nostro comune.

Diversi comuni, come Fano e Pergola, hanno approvato o stanno approvando, ad esempio, l'installazione di nuove telecamere intelligenti con lettori di targa, al fine di avvisare, in tempo reale, Carabinieri e Polizia del passaggio di automobili sospette o rubate nel territorio cittadino.

Ci sono poi le gravissime responsabilità del governo Renzi che con i suoi tagli di risorse alle forze di polizia ne ha depotenziato l'azione.


da Nicola Baiocchi
candidato Sindaco della Città di Pesaro





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-11-2015 alle 09:24 sul giornale del 05 novembre 2015 - 1095 letture

In questo articolo si parla di politica, pesaro, telecamera, telecamera di sorveglianza, sorveglianza, fratelli d'italia-alleanza nazionale, Nicola Baiocchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ap2E





logoEV