VivereVerde: Croton, una pianta da interno stupenda e molto decorativa

VivereVerde: Croton, una pianta da interno stupenda e molto decorativa 3' di lettura 19/03/2015 - Una pianta da interno stupenda e molto decorativa.

Croton (Codiaeum variegatum)

Splendido arbusto, appartenente alla famiglia delle Euphorbiaceae originario della Malesia; sempreverde di piccole o medie dimensioni. Il croton ha foglie spesse, lucenti vistosamente variegate di colori, giallo, arancio, rosso o rosa con venature verdi o bianche; esistono numerose varietà, le foglie possono essere di diversa dimensione: ovali o allungate, anche lobate o spirali. Nelle nostre case è molto raro che il croton fiorisca, in ogni caso questa dovrebbe avvenire nel periodo estivo, con infiorescenze biancastre riunite in pannocchie arcuate. Gli esemplari della specie raggiungono circa un metro di altezza, esistono però varietà nane, con piccole foglie, che si mantengono entro i 30-40 cm. Oltre al Croton variegatum esiste anche il Codiaeum pictum, in altre parole il Croton pictum che ha le foglie sempre molto grandi ma tendenti sostanzialmente al rosso, in tutte le sue sfumature. Oltre alla sua bellezza è apprezzato anche per la sua capacità di depurare l’aria domestica eliminando la formaldeide (presente in sostanze sigillanti, rivestimenti per soffitto, tendaggi, pannelli per pavimenti, cucine a gas, borse per la spesa, vernici, tessuti e vestiti stampati, compensato, lacche) e il monossido di carbonio. Attenzione poiché contengono un lattice bianco, comune in tutte le Euforbiaceae, molto velenoso che quando si recide un ramo o una foglia si ha la sua fuoriuscita.

Coltivazione

Terreno e Rinvaso

Richiede un terriccio ricco e ben drenato, possiamo utilizzare del terriccio universale addizionato con perlite espansa (medioperlite), in questo modo si presenta soffice e ben drenato, sul fondo del vaso è utile anche mettere qualche centimetro di argilla espansa che consente un rapido sgrondo dell'acqua in eccesso. Il periodo migliore per il rinvaso è normalmente alla ripresa vegetativa in primavera quando il vaso è diventato troppo piccolo perché contenga la pianta e le radici si sono sviluppate fino a riempire il vaso e speso fuoriescono dai fori posti sul fondo del contenitore. Utilizziamo un vaso di 1-2 misure più grandi.

Esposizione
Predilige posizioni molto luminose, ma mai al contatto con i raggi diretti del sole estivo, l’unico inconveniente e che richiede temperature abbastanza alte, intorno ai 20°/25°C senza grandi escursioni fra il giorno e la notte, quindi è sconsigliato metterlo ad esempio nelle scale di un condominio o esposto a correnti d'aria che non sono in alcun modo tollerate, ma sarebbe consigliato, durante la stagione fredda di tenerlo dentro casa. La temperatura minima, alla quale non dovrebbe scendere per non avere problemi è di 16°C. In estate possiamo tenerlo fuori senza comunque sotto i raggi del sole diretti. Se le foglie del Croton perdono le screziature, la causa di questo sintomo è la scarsa illuminazione.

Annaffiature
Annaffiare abbondantemente da primavera all’autunno, moderatamente d’inverno; considerate che il terriccio deve essere sempre leggermente umido ma mai inzuppato. Questa pianta ha un apparato radicale superficiale e fibroso e va incontro rapidamente ad asfissia radicale nel caso di eccessive annaffiature. Necessita elevata umidità, si consiglia di bagnare le foglie regolarmente, soprattutto nella stagione calda.

Cure particolari
Andiamo a pulire la polvere e lo sporco che si accumula sulle foglie e vanno a ridurre la quantità di luce che arriva e di conseguenza nuocere la fotosintesi, il processo con cui le piante producono energia per la crescita. Per stimolare la pianta ad avere un aspetto più compatto, all'inizio della primavera si può eseguire la cimatura, ovvero l'asportazione degli apici vegetativi in quanto, questa pratica favorisce lo sviluppo dei rami laterali Nel caso in cui la pianta, invece ha pochissime foglie ed ha uno sviluppo poco armonioso all'inizio della primavera, si può attuare una potatura, tagliando i fusti quasi all'altezza del terreno chiudendo le ferite con della cera.








Questo è un articolo pubblicato il 19-03-2015 alle 07:00 sul giornale del 20 marzo 2015 - 2405 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, fiori, Giardinaggio, vivere verde, piante, verde pesaro, massimiliano cerri, vivereverde, rubrica giardinaggio, piante pesaro, giardini pesaro, croton, giardinaggio pesaro, pianta da interno, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/agTJ

Leggi gli altri articoli della rubrica VivereVerde





logoEV