Meteo: in arrivo forti piogge nel pesarese

Geometeo forti piogge 4' di lettura 05/02/2015 - Forti piogge previste tra stasera e domani sera sulle zone interne e soprattutto nel pesarese al confine con la Romagna. Neve anche copiosa in appennino con quota neve che potrebbe portarsi nella giornata di venerdì fin verso i 400-500 metri nel nord pesarese... Ecco tutti gli ultimi aggiornamenti!!!

Un vasto vortice ciclonico abbraccia tutta la nostra penisola determinando, in diverse zone, condizioni di diffuso maltempo anche con nevicate fino a quote prossime alla pianura sulle regioni settentrionali.

Nel corso delle prossime ore e nella giornata di venerdì, il minimo barico principale attualmente collocato sulla Sardegna tenderà lentamente a muoversi verso il Tirreno centrale, favorendo un maggior afflusso di aria fredda anche sulle Marche, specie centro-settentrionali, dove la convergenza tra le correnti da nord-ovest in quota e aria molto umida da est al suolo determineranno precipitazioni a tratti anche copiose e persistenti, in particolare al confine con la Romagna.

Andando nel dettaglio, attualmente sulla nostra regione il cielo si presenta nuvoloso o coperto su gran parte delle zone, con nuvolosità più compatta sulle aree interne e settentrionali del territorio dove sono in atto deboli ed intermittenti precipitazioni. Nella notte è tornata a cadere la neve fin verso i 700-800 metri di quota ma in queste prime ore del mattino la presenza di un modesto richiamo più temperato da sud-est ha innalzato temporaneamente la quota neve fin verso i 1300-1500 metri.

Nel corso della giornata, specie verso sera, le precipitazioni tenderanno a farsi nuovamente diffuse e a tratti moderate su gran parte della regione, con fenomeni che nel corso della nottata ed in particolare nella giornata di venerdì, si concentreranno maggiormente nel pesarese.

Proprio sul settore nord della regione stando alle ultime elaborazioni dei modelli, consigliamo di prestare attenzione agli accumuli pluviometrici che da qui a sabato mattina potranno superare localmente i 100 mm, creando locali situazione di dissesto idrogeologico.

Come ho evidenziato nella grafica, nella giornata di venerdì cadrà molta neve in appennino, specie sul settore centro-settentrionale della regione, dove la presenza in quota di una termica attorno ai -3 gradi e ai venti da nord-ovest, favoriranno un abbassamento sensibile della quota neve che mediamente si potrà collocare tra i 400 e i 600 metri. Fiocchi bagnati misti a pioggia potranno raggiungere temporaneamente anche quote inferiori nell’alta valle del Foglia e del Conca, ma gli accumuli maggiori di neve al suolo si registreranno al di sopra delle quote indicate. Nell’area del Carpegna ma anche del Nerone e Catria oltre i 1000 metri potranno cadere fino a 50 cm di neve fresca.

Grossa differenza quindi nella giornata di venerdì tra il pesarese, specie al confine con la Romagna e i settori appenninici maceratesi e ascolani che vedranno precipitazioni più deboli e con quota neve oltre i 700-900 metri.

Volgendo uno sguardo a domenica, nei giorni scorsi i modelli avevano individuato una vasta colata di aria artica interessare direttamente il nostro versante adriatico colpendo in pieno la nostra regione; gli ultimi aggiornamenti invece hanno in parte ridimensionato l’entità del freddo in arrivo, spostando l’asse della saccatura e dell’ingresso freddo in quota più a sud-est. Ne conseguirà quindi fenomeni in genere più deboli sulla nostra regione, con veloci rovesci tra domenica pomeriggio/sera e le prime ore di lunedì in transito da nord verso sud, che risulteranno più diffusi lungo i settori costieri e centro-meridionali del territorio.

Termiche in ingresso attorno a -7/-8 gradi alla quota di 1400 metri, saranno sufficienti per far nevicare durante i rovesci anche a quote prossime al piano, anche se lungo la costa viste anche le correnti di bora abbastanza tese, al più si potranno vedere rovesci di grauplen (neve tonda), ma senza particolari accumuli, mentre sui rilievi dove i fenomeni risulteranno più insistenti si potranno accumulare dai 2-3 ai 5-6 cm di neve fresca.

Continuiamo a monitorare la situazione, specie per la giornata di domani e per il pesarese, aggiornandovi nel pomeriggio con un nuovo editoriale.

A cura di: Francesco Cangiotti








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-02-2015 alle 10:49 sul giornale del 06 febbraio 2015 - 2172 letture

In questo articolo si parla di attualità, rischio idrogeologico, meteo marche, news meteo, geometeo, geometeo.it, previsioni meteo marche, forti piogge

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aeXA