Baia Flaminia, spiaggia inaccessibile per i disabili

Baia Flaminia, spiaggia inaccessibile per i disabili 2' di lettura 02/09/2014 - Baia Flaminia è un angolo della città di Pesaro molto affascinante e ancora selvaggia frequentata da turisti e residenti. Il movimento culturale La Skarrozzata ha voluto analizzare l’accessibilità delle 2 spiagge libere e le possibili modifiche per renderle fruibili in autonomia da TUTTI i cittadini e turisti.

Hanno monitorato la situazione per 5 anni, si sono confrontati con gli amministratori comunali con segnalazioni e proposte ma ancora niente è cambiato, Premetto che l’accesso alle spiagge e alla battigia deve essere garantito a tutti in piena autonomia e libertà come lo definisce la Convenzione ONU per i diritti delle persone con disabilità.

Analizzando l’accesso della spiaggia libera sotto il monte San Bartolo, dal Viale Varsavia ci imbattiamo subito in un gradino per poi trovarci lungo il percorso una scala in ferro con svariati gradini, a seguire una pedana in cemento che però muore a metà della spiaggia. L’altro acceso è dal parcheggione del Campo di Marte, passando dai bagni privati per poi costeggiare il bagno Mar’aviglia con la pedana in cemento che però anche questa non arriva alla battigia.

Medesima situazione nella spiaggia libera sul lato fiume Foglia-Viale Parigi, l’accesso dal centro spiaggia è possibile solo mediante una doppia scalinata in ferro, dai lati invece ci sono le pedane ma non arrivano alla battigia ma si fermano 10 metri prima. Neanche si può percorrere la banchina di “nuova realizzazione” che porta sulla punta della foce del Foglia, poiché negli anni ha subito un cedimento strutturale e non è mai stato ripristinano; sono stati installati dei vasi in cemento per impedire il passaggio, così è riservato ai pedoni agili e proibito a tutte le persone con difficoltà motoria.

Sarebbe così semplice creare dei percorsi per TUTTI per dare accesso alla spiaggia e al mare.. con la piantina sottostante indichiamo dove sono localizzati gli ostacoli da rimuovere e i percorsi da realizzare.

"Ci mettiamo a completa disposizione dell’amministrazione comunale per dare consigli e trovare insieme una soluzione - commenta Enrico Ercolani di Skarrozzata.com - in modo che TUTTI possano godersi le spiagge e il mare l’estate prossima 2015, in piena autonomia e libertà".

Info:
www.skarrozzata.com


   

di Redazione





Questo è un articolo pubblicato il 02-09-2014 alle 15:16 sul giornale del 03 settembre 2014 - 2471 letture

In questo articolo si parla di disabili, attualità, spiaggia, redazione, pesaro, baia flaminia, notizie pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/9c4







.