Meteo: torna il bel tempo ad inizio settimana, ma quanto durerà?

Geometeo situazione meteo tra 8 e 10 maggio 2014 2' di lettura 03/05/2014 - Ben trovati con la nostra consueta rubrica sulle previsioni a medio-lungo termine dove analizzerò la tendenza per la prossima settimana, per capire se la stagione primaverile volgerà ancora il suo volto instabile e fresco o invece ci regalerà condizioni dal sapore più estivo.

In questo fine settimana la presenza di una circolazione ciclonica proprio sulle nostre regioni centro-meridionali, favorirà tempo instabile e a tratti perturbato su gran parte del nord-est ed in particolare sulle regioni del medio versante Adriatico, dove specie sulle Marche i fenomeni potranno risultare in qualche caso anche di forte intensità specie nella giornata di sabato.

L’aria fredda che sta affluendo a seguito del peggioramento manterrà i valori termici di diversi gradi al di sotto della media fino alla giornata di domenica, favorendo il ritorno della neve sui rilievi Alpini oltre i 1200-1400 metri, ma anche sull’appennino centrale oltre i 1600-1800 metri. Questa fase instabile dai connotati tardo invernali, tenderà ad esaurirsi nel fine settimana; da lunedì infatti l’espansione dalla Penisola Iberica dell’anticiclone azzoriano determinerà condizioni di tempo decisamente più stabile su gran parte della penisola specie sulle regioni centro-meridionali.

Le Marche vedranno quindi da lunedì fino alla giornata di mercoledì 7, cieli in prevalenza poco nuvolosi, con solo un po di variabilità pomeridiana sui settori più interni ma senza la minaccia di piogge o temporali. Inizio settimana prossima quindi all’insegna della stabilità accompagnata da un clima via via più mite e gradevole, con massime che potranno raggiungere e superare i +20 gradi su molte zone pianeggianti, anche se nel primo mattino l’aria sarà ancora frizzante, specie nei fondovalle appenninici.

Ma questa fase stabile sarà duratura o solo un breve parentesi? Secondo gli ultimi aggiornamenti, gli amanti del caldo e delle giornate soleggiate e stabili dovranno ancora attendere probabilmente la seconda metà del mese. A partire da giovedì infatti nuovi attacchi al dominio anticiclonico arriveranno dalla Germania, dove l’instaurarsi di una nuova circolazione ciclonica, sospingerà via via anche verso la nostra penisola, impulsi di aria fresca ed instabile.

I primi effetti si avranno già da mercoledì pomeriggio sulle regioni settentrionali, dove torneranno rovesci e temporali anche diffusi, mentre da giovedì pomeriggio e con tutta probabilità fino a domenica 11 maggio, anche le regioni centrali risentiranno di una marcata variabilità con rovesci e temporali pomeridiani diffusi specie sui settori interni. Il maggiore ingresso delle correnti fresche da nord, si verificherà sull’Adriatico che ancora una volta risentirà maggiormente delle condizioni instabili.

Sulle Marche quindi a partire da giovedì pomeriggio nubi e rovesci torneranno protagonisti specie sui settori collinari e appenninici, in un contesto climatico in linea con la media del periodo o leggermente al di sotto.

A cura di: Francesco Cangiotti






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-05-2014 alle 04:40 sul giornale del 04 maggio 2014 - 1724 letture

In questo articolo si parla di attualità, meteo, meteo marche, news meteo, bel tempo, geometeo, geometeo.it, previsioni meteo marche, situazione, privamera, News tempo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/3ry





logoEV


.