Maltempo: disagi e allagamenti nel pesarese. Frane e smottamenti nelle aree collinari

Fiume Foglia esondato a Montelabbate Foto di Mauro Pescara 2' di lettura 03/05/2014 - La bomba d'acqua che ha colpito il pesarese venerdì pomeriggio e anche sabato notte ha provocato disagi e allagamenti soprattutto nell'area collinare. L'acqua e il fango hanno raggiunto diversi scantinati soprattutto nel comune di Montelabbate.

Tante le chiamate ai Vigili del Fuoco.

Le previsioni di Geometeo a cura di Francesco Cangiotti:

La nostra regione è alle prese con forti condizioni di maltempo che dalla serata di venerdì hanno interessato un po tutti i settori, con rovesci e temporali anche di forte intensità. Celle temporalesche autorigeneranti hanno colpito da prima il maceratese e successivamente il settore collinare e costiero tra l’anconetano e il pesarese.

Nelle ultime 24 ore mediamente sono caduti 40-60 mm di pioggia un pò ovunque, con punte anche di 80-100 mm nei settori collinari e prossimi alla costa del pesarese e anconetano e maceratese.

Notevoli disagi si registrano nella bassa piana del Metauro, sulla val Cesano e Misa dove il fiume è esondato in vari tratti ed è prossimo ad uscire dagli argini anche nei pressi di Senigallia. Procedendo verso sud, numerose frane ed allagamenti si registrano nel maceratese e fermano, con gran parte dei sottopassi allagati e piccoli corsi d’acqua esondati in più punti.

Attualmente il cielo si presenta nuvoloso o coperto su gran parte della regione con rovesci irregolari ancora a tratti di moderata intensità sui settori collinari e costieri dell’anconetano e maceratese. Nelle prossime ore temporanea attenuazione delle precipitazioni specie sui settori costieri e sul pesarese e ascolano, ma dal tardo pomeriggio/sera ed in particolare nella prossima notte, si verificherà un nuovo peggioramento con piogge e temporali diffusi con intensità a tratti anche moderata che interesseranno gran parte delle zone.

I fenomeni persisteranno fino alla mattinata di domenica, per poi attenuarsi e a seguire schiarite parziali ad iniziare da nord. Nella notte e nelle prime ore di domenica neve in appennino fin verso i 1400-1600 metri a causa di un maggiore afflusso di aria fredda da nord-est che farà ulteriormente abbassare i valori termici.








Questo è un articolo pubblicato il 03-05-2014 alle 11:06 sul giornale del 04 maggio 2014 - 5510 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, maltempo, pesaro, montelabbate, fiume foglia, disagi, esondazione, fango, piogge, roberta baldini, mauro pescara, geometeo, bomba d'acqua, allagamenti pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/3rF





logoEV
logoEV


.