Pane, basket e....peperoncino: Vuelle a Cremona per provare a capovolgere la stagione

La nuova Vuelle - foto di Luca Toni 3' di lettura 20/12/2013 - Finora è andata com’è andata. Inutile stare a piangere sul latte versato. Però adesso è giunto il momento di dare a tutti una risposta forte in senso positivo. Al basket italiano, per dimostrare che Pesaro c’è ancora, che non è diventata come la mummia di un faraone, con un grande passato ma senza futuro, e soprattutto al pubblico biancorosso, che continua a stringersi con calore attorno alla sua Vuelle nonostante la classifica infausta.

Le prossime due sfide, quella di domenica a Cremona contro una combattiva Vanoli e la seguente in casa contro Reggio Emilia, possono infatti avere un peso determinante sul futuro del campionato biancorosso. Vincerle entrambe, o magari anche una sola, significherebbe dare la sospirata svolta in positivo a questa disastrata stagione, mentre restare con due soli punti in saccoccia potrebbe essere il segnale inequivocabile di una resa forse definitiva.

La gara persa malamente contro Milano deve aver insegnato ai nostri almeno due cose fondamentali. Primo: non si può giocare con una difesa così molle e rinunciataria da regalare agli avversari decine di tiri aperti dal perimetro senza uno straccio di reattività agli scarichi sul lato debole. Secondo: non si può sperare di agguantare la salvezza tenendo medie al tiro da scapoli-contro-ammogliati (2/18 nel tiro pesante contro l’EA7!), chiaro sintomo di una leggerezza mentale inaccettabile per chi sta giocandosi la stagione ed il futuro stesso del basket pesarese.

Contro la Vanoli, quindi, Pesarobasket si attende una Vuelle del tutto diversa sotto questi due aspetti fondamentali del gioco, una Vuelle che difenderà col sangue agli occhi per tutti i quaranta minuti e che dimostrerà freddezza e lucidità nelle conclusioni a canestro sia dal perimetro che dal sotto il ferro.

Sappiamo che non sarà facile, per una squadra limitata nel roster e nel livello di talento come quella biancorossa, tener fede alle aspettative dei suoi tifosi, anche mettendocela tutta in fatto di impegno. La Vanoli, però, non si presenta certo come formazione imbattibile. Ha appena beccato venti punti da Reggio Emilia, nonostante il cambio di allenatore e l’arrivo del nuovo acquisto Tripkovic, e non ha elementi di alto livello tecnico sui quali poter contare, eccezion fatta forse per la guardia americana Jason Rich, che è secondo marcatore del campionato con 19,5 punti a partita. Sotto le plance, la formazione di Cesare Pancotto schiera due centri di notevole peso atletico come il croato Spralja e il coloured USA Kelly, ma non ha ali di grande tecnica e fisicità, per cui questa potrebbe essere la volta buona per Ravern Johnson per firmare finalmente una prestazione di buon livello.

Meglio attrezzata è Cremona nel settore esterni, dove, oltre che sul tiratore Rich, può contare su Jackson, Woodside ed il neo-arrivato Tripkovic. Sarà quindi fondamentale per i biancorossi, per provare ad agguantare una vittoria che varrebbe oro, difendere durissimo sul perimetro, con una individuale “mani in faccia” o con una zona molto mobile ed adattata, pronta a non farsi trovare sguarnita sul lato debole. Per una volta, sperare non è peccato.

Nubi nerissime, invece, sulla possibilità che la Vuelle torni di nuovo sul mercato per assicurarsi quel playmaker che le manca da inizio stagione. Ci sarebbe, come abbiamo già scritto, la possibilità di inseguire Rok Stipcevic, che sembra non più in buoni rapporti con il Bursa, ma il fatto è che il suo costo non appare alla portata delle esigue risorse in mano alla società biancorossa, anche se si riuscisse a cedere in A2 il contratto di “nonno” Young. Si dice che in Largo Ascoli Piceno stiano ancora arrabattandosi per pagare i debiti del passato: come si può sperare che riescano a porre di nuovo mano al borsellino?






Questo è un articolo pubblicato il 20-12-2013 alle 07:18 sul giornale del 21 dicembre 2013 - 2728 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, pesaro, vivere pesaro, sport pesaro, vuelle, Alberto Pisani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/WiG

Leggi gli altri articoli della rubrica Pane, basket e....peperoncino