Costanza Mandelli e la sua passione per il windsurf

Costanza Mandelli 3' di lettura 09/11/2013 - Abbiamo intervistato una surfista pesarese, una delle poche, Costanza Mandelli che sogna per Pesaro una spiaggia con container e docce calde e in futuro magari anche un windsurf girls camp. Come dice lei "Mai dire mai...".

Il windsurf in una parola per te è....
Il windsurf (all'inizio) in una parola è stato una sfida. Una continua sfida con me stessa per vedere fino a dove potevo spingermi oltre. Premetto che lo faccio a livello "amatoriale" e che l'importante per me è uscire dall'acqua e sentirmi bene!!

Quando e come hai cominciato a fare surf?
Ho iniziato a fare windsurf nell'estate del 2011, dopo aver conosciuto durante una tappa del PWA Surf Worldcup a Podersdorf il rider Gigi Madeddu il quale mi ha invitato al windsurfing Club Sa Barra di Sant' Antioco- Sardegna. Tornata a Pesaro sono stata seguita da Bebo, Lamberto Olmeda che purtroppo ci ha lasciato un paio di settimane fa al quale sarò grata per sempre per le lezioni di windsurf e di vita! Da quell estate tutti gli anni cerco di farmi almeno due settimane di ferie in Sardegna a Sa Barra e appena le condizioni lo permettono esco a Pesaro, estate o inverno che sia.. L importante è che ci sia Vento!!
La condizione per me ottimale è acqua piatta e scirocco. Da tre anni viaggio da sola e il mio motto è : "poca spesa - massima resa".

Nel pesarese ci sono poco donne che praticano questo sport, cosa diresti alle nostre lettrici per avvicinarle al surf?
Nel pesarese siamo poche donne e mi piacerebbe poter organizzare un windsurf girls camp da qualche parte... Mai dire mai!!

I tuoi compagni cosa dicono di te?
Quello che dicono i miei compagni di me? Non ne ho idea! Questo sport è abbastanza individualistico, le condizioni non sono sempre le migliori, in estate per raggiungere certi spot c è da mettersi le mani nei capelli e in inverno .. Beh esci dall acqua e ti cambi in macchina.. Ho detto tutto credo...!! Ahahah Logicamente avere una postazione in spiaggia con container e docce calde sarebbe un sogno!! Ma anche qui.. Mai dire mai!!

Come riesci a conciliare lavoro, sport e famiglia?
Conciliare lavoro windsurf e famiglia ..? Direi che il windsurf non esclude gli altri, in ogni caso per me è molto semplice non devo rendere conto a nessuno e compatibilmente col lavoro riesco a gestire bene tutto. Una regola che seguo costantemente è non cercare di fare il passo più lungo della gamba, mi attengo a quelle che sono le mie capacità fisiche e tecniche, mi sono data tempo poiché questa disciplina ne richiede veramente tanto e "si ha a che fare" con il mare e lui non perdona. Un'uscita sbagliata e non torni! Per cui massimo rispetto! Il windsurf (adesso) è divertimento!








Questo è un articolo pubblicato il 09-11-2013 alle 07:00 sul giornale del 11 novembre 2013 - 3392 letture

In questo articolo si parla di sport, surf, pesaro, windsurf, intervista, roberta baldini, sport pesaro, donne pesaro, costanza mandelli, surfista, sport femminili, donna pesarese

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Ube





logoEV