Calcio a 5: il PesaroFano fa sognare, 6 a 1 al Forlì

PesaroFano 3' di lettura 27/10/2013 - Mamma mia che PesaroFano. E i sogni di gloria restano vivi. Anzi, questa prestazione e questa vittoria li alimentano: al PalaFiera di Pesaro 6 a 1 sul Forlì, con gara eccellente da parte di molti biancorossogranata.

Menzione speciale per tre elementi in casa Italservice: Vitale, Melo e Tonidandel. Il primo, partito dalla panchina, appena entra rimette in carreggiata il PesaroFano, che era andato sotto per un errore in gestione palla di Sgolstra (Lucas ruba la sfera e segna lo 0-1 dopo 20 secondi di gioco). Lo rimette in partita prima col carattere, poi con un sinsitro formidabile sul quale il portiere avversario- amico-Diego Moretti non può fare nulla. Se non fare i complimenti al suo concittadino (entrambi anconetani, ex compagni alla Brandoni Ancona e al Civitanova).

Dopodiché entrano in scena due fenomeni: Melo e Tonidandel. Difendono e ripartono con velocità, classe e potenza. Su una palla riguadagnata da Melo, Rutinei riceve palla e inventa un assist al bacio sul secondo palo, sul quale Ganzetti appoggia in porta il gol del sorpasso (minuto 12 e 27 secondi). Fra il 13' e l'intervallo due perle di Felipe Tonidandel lanciano l'Italservice PesaroFano verso il successo: prima un tiro dalla destra, che perfora un Moretti non perfetto come suo solito, poi un dribbling e sinistro vincente alla velocità della luce valgono il 4 a 1 con cui si va al riposo. In mezzo a questi due centri, da segnalare un pallonetto improvviso provato da Vitale ai danni di Moretti da oltre 30 metri, che tocca il palo e finisce fuori. Sarebbe stato un gol stupendo per Vitale, una rete beffarda per Moretti. Potremmo dire che il palo ha salvato un'amicizia (vedi sopra).

Nella ripresa il Forlì prova a reagire, ma il quintetto di Osimani non abbassa mai la guardia e anzi, ogni volta che può pungere, lo fa in maniera spietata. Come al 4' minuto 4 del secondo tempo, quando Melo si infila al centro della difesa ospite e dopo aver accarezzato il pallone con il destro, lo tocca morbidamente con il destro per realizzare un applauditissimo 5 a 1. La partita ormai è in discesa. Al 13' c'è spazio per un altro gol - con bomba precisa dalla fascia sinistra - di “jonny” Melo. E' il 6 a 1, col quale si arriverà al triplice fischio (seguito da applausi del numeroso pubblico presente).

Coi 3 punti l'Italservice PesaroFano sale a quota 7, al quarto posto della graduatoria, a -2 dal primo posto (comanda un terzetto con 9 punti) nonostante abbia già scontato il turno di riposo e affrontato due trasferte in tre gare. Ecco perché, soprattutto dopo partite come queste, è bello fare sogni a tinte biancorossogranata.

ITALSERVICE PESAROFANO: Corvatta, Ganzetti, Ugolini, Pieri, Tonidandel, Sabatinelli, Vitale (K), Sgolastra, Baldelli, Melo, Rudinei, Stefanelli. All. Osimani.
FORLI': Liistro, Nakamura, Salles, Migliori, Deuner, Patruno, Cangini Greggi (K), Mirenda, Ruffilli, Vignoli, Lucas, Moretti. All. Matteucci.
ARBITRI: Giuseppe Grillo (Rossano), Giovanni Nero (Latina)
CRONO: Cristiano Pallotti (Fermo)
RETI: 0'20'' Lucas, 10'27'' Vitale, 12'27'' Ganzetti, 13'45'' e 19'47'' Tonidandel; 24'06'' Melo, 33'19''.
AMMONITI: Vignoli (F).

RISULTATI 4a GIORNATA
Aosta-Futsal Tridentina 3-1
Cagliari Futsal-BiTecnology Reggiana 7-3
Italservice Pesarofano-Forlì 6-1
Comelt Toniolo Milano-Dolomitica Futsal BL 5-3
Gruppo Fassina-Lecco 4-0
New Team FVG-Futsal Città di Sestu 3-2

CLASSIFICA
Aosta 9 New Team FVG 9* BiTecnology Reggiana 9
Italservice PesaroFano 7*
Futsal Città di Sestu 6 Cagliari Futsal 6 Forlì 6
CLD Carmagnola 5*
Lecco 3 Comelt Toniolo Milano 3
Gruppo Fassina 1* Futsal Tridentina 1 Dolomitica Futsal BL 1

* 1 partita in meno






Questo è un articolo pubblicato il 27-10-2013 alle 06:55 sul giornale del 28 ottobre 2013 - 1059 letture

In questo articolo si parla di fano, sport, pesaro, calcio a 5, serie A2, italservice, sport pesaro, italservice pesarofano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/TE5