Arresti domiciliari necrofori, precisazione del Comune di Pesaro

Comune di Pesaro Piazza del Popolo 1' di lettura 23/10/2013 - In riferimento ai servizi televisivi dei media nazionali apparsi in data odierna relativi all'indagine della Guardia di Finanza denominata “Lazarus” che ha portato agli arresti domiciliari di alcuni necrofori, il Comune di Pesaro precisa che i fatti contestati a un proprio dipendente sono collegati all'attività lavorativa che lo stesso svolgeva all'Azienda Ospedaliera di Pesaro, alla quale era assegnato in posizione di comando.

I fatti non sono pertanto in alcun modo riconducibili all'attività dell'Amministrazione comunale.

Ai sensi dell'art. 42 della Legge sulla stampa, relativo al diritto di rettifica o smentita, se ne chiede la pubblicazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-10-2013 alle 18:18 sul giornale del 24 ottobre 2013 - 2030 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Comune di Pesaro, piazza del popolo, arresti domiciliari, cronaca pesaro, salme, necrofori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Tv9