Scavolini si conferma leader di mercato: il valore e la forza di un’Azienda italiana che produce italiano

SCAVOLINI_stabilimento_esterno_CREDITS_GABRIELE BASILICO 19/10/2013 - Una crescita a doppia cifra sui mercati esteri - + 10% per Scavolini e + 14% per il Gruppo – e una quota di mercato in costante crescita pari all’8,50% per Scavolini e al 10% per il Gruppo: sono i dati a fine 2012 che confermano la leadership nazionale di Scavolini.

La nostra azienda ha ottenuto ancora una volta, nonostante l’attuale congiuntura sfavorevole, risultati migliori rispetto alla media di mercato, assicurandoci a fine 2012 un’ulteriore crescita delle quote sia sul fronte nazionale che internazionale. Questo riconferma la coerenza delle scelte strategiche volte alla valorizzazione del brand, allo sviluppo della gamma produttiva, al mantenimento di prezzi estremamente competitivi, all’attenta politica retail e allo sviluppo di un attento servizio sia sul fronte nazionale sia su quello globale. Fondamentale è infatti oggi saper creare costantemente situazioni di espansione sull’estero, specie nei mercati emergenti. Anche l’equilibrio strutturale, l’assoluta indipendenza da terzi, il progressivo rafforzamento patrimoniale sono altri indicatori della nostra posizione di leadership tra le aziende del settore”, Cav. Valter Scavolini, Presidente del Gruppo.

La ricetta per affrontare l’attuale congiuntura internazionale ha visto un mix di azioni e continui investimenti ad ogni livello aziendale: nel 2013 10 nuove aperture sul territorio nazionale e altre importanti in Russia, Nigeria, Colombia, Filippine e Libano che hanno portato il progetto Scavolini Store – punti vendita monomarca, esclusivamente dedicati alla produzione del brand - a raggiungere quota 80 in Italia e 60 all’estero. Il 26 settembre vi è stata l’apertura di un importante Scavolini Store a Miami, che sarà seguita a gennaio 2014 da un’altra prestigiosa inaugurazione a Chicago.

Oltre al retail, l’Azienda si è focalizzata su rilevanti estensioni di gamma verso il living, l’ingresso nel settore bagno con il brand Scavolini Bathrooms lanciato nel 2012 e su esclusive collaborazioni con designer di fama internazionale come Ora-ïto e brand globali come Diesel per il progetto Diesel Social Kitchen.

Fiore all’occhiello è anche la formazione al rivenditore. Scavolini organizza infatti dal 1994 “Insieme per Crescere”, workshop annuali per la propria forza vendita. Altro fattore vincente è l’attento servizio post vendita che il marchio garantisce da sempre ai propri rivenditori e al consumatore finale. Tutto questo rappresenta perfettamente il concetto di miglioramento continuo, alla base del successo di Scavolini, una delle più importanti realtà industriali del “Made in Italy” che si distingue per la produzione esclusivamente italiana.

Nata a Pesaro nel 1961 dall’intuizione dei fratelli Valter e Elvino Scavolini, è indiscusso leader di mercato in Italia dal 1984 con un insediamento industriale di 204.215 mq (di cui oltre 90.000 coperti), 550 dipendenti, un fatturato 2012 pari a 174 milioni di euro che passa a quasi 200 a livello di Gruppo (marchi: Scavolini, e ernestomeda). Risultati solidi, ancora più rilevanti, se confrontati, da un lato, con i non brillanti dati macro economici globali e, dall’altro, con quelli del settore arredo e del comparto cucine, che presentano cali a doppia cifra nel 2012 e anche nel 2013.

Export
Sempre più ingente l’impegno sui mercati internazionali, dove l’Azienda conta oltre 300 punti vendita, quasi tutti esclusivisti, che affiancano gli oltre 1.000 nazionali e gli Scavolini Store – 80 in Italia e 60 all’estero - , capillarmente distribuiti in tutto il mondo: 150 in Europa, più di 50 in Russia e nelle Repubbliche Orientali, 30 nel nord America, 15 in Centro/Sud America ed altrettanti in Asia e Oceania, con una crescente penetrazione in Cina, India, Sud America e Africa.
Mercati di riferimento per l’Azienda sono oggi la Russia e l’America del Nord.
Gli Stati Uniti, in particolare, hanno visto un ingente investimento con l’apertura nel 2010 della Scavolini Soho Gallery di New York, unico flagship store diretto del marchio e ad oggi lo showroom di cucine più grande di Manhattan.

Valori e strategie
Per mantenere alta la competitività dei propri prodotti nel mondo e conquistare sempre nuovi mercati, facendo fronte alla crisi del settore, Scavolini reagisce con strategie di flessibilità, innovazione, qualità e una profonda etica imprenditoriale. Flessibilità intesa come diversificazione dei prodotti, adattandosi alle richieste del mercato e proponendo soluzioni ad hoc per i diversi paesi a cui si rivolge. Parallelamente, dal punto di vista della progettazione, punta a trovare i materiali più innovativi, resistenti e a basso impatto ambientale. La sensibilità per le tematiche ecologiche e il profondo impegno nella tutela dell’ambiente sono infatti valori fondamentali del marchio. Terzo fattore essenziale è quello della qualità, che deriva dalla produzione totalmente italiana.
Ne sono perfetti esempi l’estensione di gamma nel living e soprattutto il lancio di Scavolini Bathrooms, una sfida industriale straordinaria, soprattutto in considerazione dell’attuale contesto economico, che ha assorbito importanti risorse, come testimoniato anche dall’apertura del nuovo stabilimento dedicato di 13.000 mq. Un progetto innovativo nato per rispondere a una reale esigenza del mercato: sono stati infatti distributori e contractor, soprattutto esteri, a sollecitare questa importante brand extension.

Green Mind
A raccontare la profonda sensibilità nei confronti delle tematiche ambientali è invece Scavolini Green Mind, l’ambizioso progetto che ha portato l’Azienda ad adottare, dal 2009, per la struttura di tutte le cucine i Pannelli Ecologici Idroleb del Gruppo Saviola, realizzati al 100% con materiale legnoso post-consumo e con le più basse emissioni di formaldeide, con valori addirittura inferiori ai limiti posti dal severissimo standard giapponese F**** (4 stars). Non solo, a partire da ottobre 2011, con il progetto Sunload, che ha visto la copertura della maggior parte dell’area produttiva con pannelli fotovoltaici, Scavolini si è resa energeticamente indipendente.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-10-2013 alle 07:00 sul giornale del 21 ottobre 2013 - 5332 letture

In questo articolo si parla di economia, pesaro, Scavolini, scavolini pesaro, valter scavolini, cucine, kitchen, cucine italiane, italian kitchen, gariele basilico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Ti5


pierluigi costantini

19 ottobre, 18:04