Campagna Nastro Rosa: visite gratuite al seno

tumore al seno 2' di lettura 16/10/2013 - Torna la Campagna Nastro Rosa promossa dalla Lilt, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. La sezione provinciale dell’associazione aderisce alla campagna, giunta alla sua XXI edizione, effettuando visite senologiche gratuite negli ambulatori delle Oncologie degli Ospedali Riuniti Marche Nord (ospedale San Salvatore di Pesaro e Santa Croce di Fano) e dell’ospedale di Urbino.

Per effettuare la visita non occorre l’impegnativa rossa del medico di medicina generale; fino alla fine del mese di ottobre è possibile prenotare chiamando il numero 338/8076868 nelle giornate di lunedì, martedì, giovedì e venerdì, dalle 9.30 alle 11.

Inoltre, sempre nell’ambito della Campagna Nastro Rosa, che ha il volto dell’attrice Margherita Buy, testimonial italiana dell’edizione 2013, sono state organizzate alcune iniziative. A Gradara, venerdì 18 ottobre alle 20.30, si terrà la “Camminata in Rosa” in collaborazione con Raffaele Bartolini dell'Associazione Nordic Walking; seguirà un intervento informativo a cura di Vincenzo Catalano, Presidente delegato LILT Sezione di Pesaro e Urbino e medico dell’Oncologia di Marche Nord. Sempre a Gradara, sabato 19 ottobre dalle ore 9.30 alle 12.30, si effettueranno visite senologiche gratuite di diagnosi precoce nel Centro di Aggregazione Polivalente (Via Mercato 10). Infine domenica 27 ottobre, la LILT Sezione di Pesaro e Urbino organizza una giornata di visite senologiche in Piazza del Popolo a Pesaro. Dalle 9.30 alle 12.30 i medici oncologi della Lilt effettueranno visite gratuite a tutte le donne che si presenteranno in piazza. La manifestazione è organizzata grazie al prezioso contributo della locale sezione della C.R.I.

La Campagna Nastro Rosa ha l’obiettivo di sensibilizzare un numero sempre più ampio di donne circa l’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori della mammella, informando correttamente il pubblico femminile anche sui sani stili di vita da adottare e sui controlli diagnostici da effettuare. Il tumore al seno resta la più frequente causa di morte correlata al cancro per le donne ed in Italia, ogni anno, si ammalano più di 40 mila donne. Un incremento dovuto all’allungamento dell’età media della popolazione femminile e all’aumento dei fattori di rischio. Circa il 30% di queste donne si ammalano prima dei 50 anni, prima cioè dell'età in cui è previsto il programma di screening mammografico. Questo è un motivo in più per sensibilizzare tutte le donne alla cultura della prevenzione e renderle sempre più protagoniste della tutela della propria salute, informandole sugli stili di vita correttamente sani da adottare e sui controlli diagnostici da effettuare.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-10-2013 alle 13:18 sul giornale del 17 ottobre 2013 - 1425 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, tumore al seno, Ospedali Riuniti Marche Nord, campagna nastro rosa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Taa