Calcio: Vis-Maceratese, un pareggio che sta molto stretto ai pesaresi. Commenti, interviste e foto

Calcio: Vis Pesaro - Maceratese 13 ottobre 2013 5' di lettura 14/10/2013 - Finisce 2-2 il derby tra Vis e Maceratese con un po’ di rammarico da parte della Vis Pesaro che era riuscita a ribaltare il risultato dopo che era andata sotto per 1-0 con un goal da fuori area incredibile di Ruffini.

Molto rammarico per l’ennesimo errore difensivo, una palla che poteva essere respinta ed invece è finita sui magici piedi di Alex Ambrosini che ha scodellato una palla perfetta per Gabrielloni solo davanti a Foiera. E poi l’arrembante finale con due occasioni clamorose capitate sul piede di Costantino (subentrato a Cremona) e sulla testa di Rossi (subentrato a Ridolfi). Inizio decisamente migliore della Maceratese e finale tutto della Vis che ha rischiato più volte di vincere. Ha lasciato molti dubbi il sistema della ammonizioni dell’arbitro Minotti che ha estratto il cartellino giallo a ben 6 Vissini e solo 2 maceratesi (pesante quella a Cusaro che dovrà saltare per squalifica la partita con l’Ancona).Una bella Vis, quella vista quest’oggi al Benelli e solo un po’ più di mestiere e freddezza (ma giustamente mister Magi si inalbera quando gli facciamo notare alcune cose, che sono figlie della giovane età di alcuni giocatori anche se comunque non devono costituire un alibi). Anche quest’oggi, alla prima occasione buona, la Maceratese (come la Jesina 15 giorni fa) ha sbloccato la partita. Potevamo subire il contraccolpo ed invece i biancorossi si sono buttati a testa bassa per raggiungere il pareggio che è avvenuto, alla fine del primo tempo, per merito di quel Fabio Bianchi reintegrato in squadra durante la settimana. Un goal molto bello (e fortunato ha sottolineato lui), che durante la scorsa stagione non era mai riuscito ad ottenere. Altrettanto bella è stata la partenza nel secondo tempo con Ridolfi, Bianchi e Cremona che portavano pericolose offensive alla porta ospite, intervallate solo da una bella azione di Gabrielloni con passaggio a Borrelli e Foiera costretto a respingere con i pugni. Al 56’ il giusto coronamento all’offensiva della Vis, vedeva premiato Torelli che di testa insaccava alle spalle di Turbacci, uno dei pochi cross o calci d’angolo tirati nel punto giusto. Altri 10 minuti Vis con Ridolfi sempre costantemente spina nel fianco dei difensori ospiti Ionni o Arcolai che cercavano di fermarlo e poi l’ingresso di Ambrosini che cambiava la partita. La Maceratese, frutto anche un po’ la stanchezza dei vissini, prendeva campo ed era proprio Ambrosini che confezionava al 72’ il cross per il pareggio di testa di Gabrielloni. A quel punto, anche Magi operava un doppio cambio facendo entrare Costantino e Rossi per Ridolfi e Cremona. Ed erano proprio i due nuovi entrati che all’83’ su punizione di Bugaro (tiro debole) e al 93’ su traversone di Martini (tiro di testa da solo appoggiato docilmente fra le braccia del portiere) non riuscivano a riportare il match a proprio favore. Ripetiamo comunque, partita molto bella, bella cornice di pubblico (fra il quale segnaliamo il ritorno degli ultras diffidati) e punto che sta stretto ai pesaresi. Fra i calciatori, da segnalare assieme alle prove di Ridolfi e Bugaro anche oggi ottimi, anche se Giacomo è stato impiegato in un ruolo diverso con l’ingresso di Bianchi in squadra, la bella prova di Alberto Torelli e Giovanni Dominici. Sara’ un caso ma sono tutti quattro under e come ha ribadito anche il mister ospite Favo, sono i migliori.

VIS PESARO – MACERATESE 2-2

Marcatori: 18’ Ruffini, 46’ Bianchi, 56’ A.Torelli, 72’ Gabrielloni.

VIS PESARO: Foiera, Dominici G., Martini, Omiccioli, Melis, Cusaro, Bianchi, Torelli A., Cremona (78’ Costantino), Ridolfi (78’ Rossi), Bugaro. A disp. Francolini, Pangrazi, Bartolucci, Dominici E., Torelli G., Costantini, Di Carlo. All. Magi

MACERATESE: Turbacci, Pietropaolo, Perfetti (17’ Ionni), Arcolai, Ruffini, Benfatto, Lattanzi, Conte (61’ Ambrosini), Cavaliere (89’ Orta), Borrelli, Gabrielloni. A disp. Ciocca, Decicco, Santini, Aquino, Campana, Romano. All. Favo

ARBITRO: Marco Minotti di Roma 2
ASSISTENTI: Giorgio Rinaldi di Roma 1 e Fabrizio Civitenga di Roma 2

Spettatori: circa 1.200
Ammoniti: per la Vis 5’ Bianchi, 29’ Ridolfi, 61’ Cremona, 61’ Bugaro, 79’ Martini, 86’ Cusaro e per la Mceratese 19’ Ionni e 41’ Arcolai.

Note: In tribuna, presenti Gabriele Zamagna, riccionese, DS dell’Atalanta e Davide Ballardini ultima panchina nel Genoa che però non hanno rilasciato interviste. Inoltre anche Omiccioli allenatore del Fano.

Le interviste video:
Giuseppe Magi: http://youtu.be/9ezRTfx3sDU, http://youtu.be/MJD7Tahp0PQ. Il mister ribadisce che ha visto una buona Vis che ha gestito bene la partita e ha meritato maggiormente la vittoria.
Fabio Bianchi: http://youtu.be/TwLIUDBlCKI Contentissimo di questo ritorno e soprattutto del goal. Non si aspettava certamente di giocare e tanto meno di giocare tutta la partita. Ringrazia società, mister e squadra per questo reinserimento alla grande.
Alberto Torelli: http://youtu.be/V5pTHfbSuFE Una dedica particolare a Chicco che sta molto soffrendo in questo momento di recupero dall’infortunio. La presenza di Zamagna e Ballardini in tribuna non hanno certamente cambiato la sua partita. Oggi è stato più protagonista di altre volte.
Massimiliano Favo: http://youtu.be/kYT_lneFxMc La sua squadra ha palesato i soliti problemi, soprattutto in difesa e nel pacchetto under. Chi ha i migliori under della serie D è la Vis Pesaro. Alcuni pezzi grossi sono scesi di categoria rendendo il campionato più equilibrato ma anche con più errori in quanto ci sono under non all’altezza, i migliori sono saliti di categoria.








Questo è un articolo pubblicato il 14-10-2013 alle 09:25 sul giornale del 15 ottobre 2013 - 1538 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, maceratese, vivere pesaro, vis pesaro, serie d, calcio serie d, luca pandolfi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/S4j