Giardino delle sabbie e delle dune di Baia Flaminia, intervista al progettista naturalista del WWF

Giardino delle sabbie e delle dune di Baia Flaminia 2' di lettura 05/09/2013 - Il Comune di Pesaro in collaborazione con il WWF, nella spiaggia di Baia Flaminia, sta completando il primo stralcio dei lavori per il Giardino delle sabbie e delle dune con la nuova piantagione di nuove piante e la sistemazione di quelle esistenti. Ce ne parla il progettista naturalista del WWF Massimo Pandolfi.

Quando è nato questo progetto? Lo presentai come WWF nel 2003 al Consiglio del Parco del San Bartolo, allora presieduto da Nadia Regnoli, che approvò il progetto. Poi arrivò Luca Acacia Scarpetti che cancello tutto quanto –preferiva le gare dei cavalli-. Ora confidiamo nel presidente Domenico Balducci per portare a buon fine questo atto di conservazione dell’ambiente naturale costiero, anche se nell’ultimo “piano del parco” buona parte della spiaggia è stata estromessa dai confini del parco.

Che cosa rappresenta per l’ambiente quest’oasi? Avrà funzione di ricostruzione ambientale, adorno urbano, conservazione della biodiversità, protezione dall’erosione eolica, valorizzazione e promozione della nostra città.

Di quali piante si tratta? Sono specie delle dune sabbiose, resistenti ai venti salati e all’aridità estiva: Lischeri selvatici, ruchetta di mare, ammofila litorale, olivo delle dune ed altre.

Quanto costerà tutto questo? Non quanto costerà, ma quanto si risparmierà. Sono piante che non richiedono annaffiature e manutenzione e, come ho già detto, esercitano la funzione di barriera naturale all’erosione dell’arenile, anche quando sono secche, quindi evitano costosi interventi di ripristino dell’arenile e di pulizia delle strade, con evidente beneficio economico.

Qualcuno le ha definite erbacce. Non sono erbacce, basta guardarle con un’attenzione diversa, durante la fioritura sono un’esplosione di colori.

Finisca con un messaggio alla gente. Alla gente chiedo collaborazione e rispetto per questa bellissima cosa che appartiene anche a loro.








Questo è un articolo pubblicato il 05-09-2013 alle 08:00 sul giornale del 06 settembre 2013 - 2828 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, rossano mazzoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Rkl





logoEV
logoEV