Basket: per il nostro Daniel Hackett è finale scudetto, martedì sera Roma-Siena

Daniel Hackett - foto Montepaschi sport 2' di lettura 11/06/2013 - Martedì sera luci accese al PalaTiziano per gara 1 della finale scudetto tra Acea Roma e Montepaschi Siena. Sul parquet di gioco il nostro Daniel Hackett.

Martedì sera ore 20:15 (diretta Raisport) al PalaTiziano di Roma scatterà la finalissima scudetto per l’assegnazione del titolo di campione d’Italia tra l’Acea Roma e la Montepaschi Siena. Sicuramente una finale a sorpresa: non solo per la presenza di Roma, autentica rivelazione della stagione, ma anche della stessa Mens Sana.

La storia della Virtus annata 2012/13 sembra frutto della penna di un fantasioso autore di romanzi, perché la storia della squadra capitolina ha effettivamente un fondo romanzesco quasi da racconto da libro Cuore. Basti tornare con la memoria a non più tardi di 12 mesi fa, quando il presidente Toti dopo un decennio di ingenti sacrifici economici aveva deciso di passare la mano, ma l’assenza totale di imprenditori nella capitale disposti a subentrare all’ingegnere romano aveva convinto il patron di continuare a mantenere la realtà Virtus Roma nel basket italiano di massima serie, che in caso contrario avrebbe rischiato di partire dalle serie inferiori. Si parte con uno dei budget più bassi del massimo campionato, ma grazie alle intuizioni di affidarsi al giovane g.m. Alberani nella costruzione del roster, affidarlo alla saggezza morale e tecnica di coach Calvani, e mettere al centro del progetto tecnico Gigi Datome i romani arrivano a giocarsi la finale di quest’oggi.

Siena in finale, e la domanda sarebbe quale è la novità per una squadra che ha vinto i precedenti sei campionati consecutivi?. Ebbene non c’è alcuna novità nel vedere gli uomini di coach Banchi in finale, ma probabilmente più di un addetto ai lavori avrebbe dubitato nella presenza dei campioni d’Italia nella finalissima dopo essersi piazzati solamente al quinto posto in regular season, e dopo una stagione contrassegnata da una serie impressionante di infortuni nel roster toscano. Probabilmente la risalita dei toscani è incominciata dalla dolorosa eliminazione dalle top 16 di Eurolega, dopo un fantastico girone d’andata nel raggruppamento, che ha consentito ai senesi attraverso un duro lavoro fisico in palestra, senza più impegno infrasettimanali in giro per l’Europa, di arrivare in una condizione fisica decisamente migliore in questo post-season.

Fonte Basketitaly.it






Questo è un articolo pubblicato il 11-06-2013 alle 12:31 sul giornale del 11 giugno 2013 - 2570 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, pesaro, Montepaschi Siena, daniel hackett, rossano mazzoli, acea roma

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/N7w