Aggressione avvocatessa, arrestato l'albanese che ha sfigurato Lucia Annibali

Rubin Talaban 1' di lettura 01/05/2013 - Era ricercato dal 16 aprile scorso dopo il ferimento con l'acido dell'avvocatessa Lucia Annibali. L'albanese era nascosto in Abruzzo, pronto a espatriare. Secondo gli investigatori, è l'esecutore materiale del crimine commissionato dall'ex compagno della vittima.

I carabinieri di Pesaro e Chieti hanno arrestato a San Salvo Marina Rubin Talaban, l'albanese di 31 anni ricercato dal 16 aprile scorso dopo il ferimento con l'acido dell'avvocatessa di Urbino, Lucia Annibali.

L'uomo era nascosto in un'abitazione con due connazionali, arrestati per favoreggiamento, e si preparava a partire per l'Albania. I militari hanno circondato la casa e stamani, poco dopo le 5, e' scattata l'irruzione.

Nell'alloggio i carabinieri, guidati dal comandante provinciale di Pesaro, col. Giuseppe Donnarumma, non hanno trovato armi ma una certa quantita' di denaro.

Rubin Talaban, originario di Scutari, e' attualmente rinchiuso nel carcere di Chieti, a disposizione del gip. Secondo l'accusa sarebbe l'esecutore materiale dell'aggressione a Lucia Annibali, compiuta insieme ad un secondo albanese, e preordinata dall'ex compagno della donna, l'avvocato Luca Varani, entrambi gia' arrestati.

Inoltre arrestati per favoreggiamento di Rubin Talaban, Spahija Arvid, nato a Shkoder (Albania) il 12 marzo 91, e Spahija Arlind, nato a Shkoder (Albania) il 21 ottobre 93.






Questo è un articolo pubblicato il 01-05-2013 alle 13:06 sul giornale del 02 maggio 2013 - 10765 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pesaro, roberta baldini, notizie pesaro, cronaca pesaro, acido, news pesaro, avvocatessa sfigurata con acido, lucia annibali, rubin talaban, agguato pesaro, aggressione con acido

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/Mqt





logoEV
logoEV
logoEV


.