Basket: la Scavolini archivia con successo la pratica Enel

SCAVOLINI BANCA MARCHE Pesaro vs ENEL Brindisi 3' di lettura 10/03/2013 - Sembrava di assistere ad un film già visto, l'ennesima prestazione di una Vuelle incapace di chiudere la partita. Per fortuna i ragazzi di Markovski sono riusciti a portarsi a casa una vittoria tanto meritata quando indispensabile e a chiudere a loro favore la pratica Enel. Risultato finale 94-90.

Quintetti iniziali
Scavolini Banca Marche: Cavaliero Stipcevic Barbour Bryan Kinsey
Enel Brindisi: Viggiano Robinson Simmons Reynolds Gibson


Kinsey segna il primo canestro ma é Brindisi a prendere in mano la partita complice anche qualche disattenzione di Cavaliero. Bryan stoppa un contropiede di Brindisi e Stipcevic mette la tripla del -2. La Vuelle c'é, lo dimostra lo stupento assist di Cavaliero per kinsey che schiaccia spalle al canestro. Ancora Stipcevic e ancora tripla, quella che consente a Pesaro di passare in vantaggio. Dopo un deludente inizio di partita Cavaliero sale in cattedra e macina punti importanti, la sua prestazione porta la Vuelle a quota 23 a +5 sull'Enel. Ultimo possesso per Brindisi ma Barbour ruba palla consegnandola a Stipcevic che sulla sirena ferma il punteggio sul 28-21.

Crosariol in schiacciata e Cavaliero da tre portano la Vuelle al massimo vantaggio +12, ma un parziale di 7-0 in favore dei pugliesi obbliga al time out Markovski. Barbour tiene a galla Pesaro con due triple consecutive ma la difesa dei biancorossi lascia tiri pesanti agli avversari e Brindisi é sotto di tre. A 2' dal termine la tripla di Ndoja porta in parità l'Enel. Pesaro non molla, ritrova smacco e lucidità mettendo tra se è Brindisi 6 punti. Si va la riposo con il punteggio di 51-45.

Squadre ferme al palo, il primo canestro é per Brindisi dopo 1'30" di gioco mentre alla Vuelle occorrono ben 4 minuti finché Barbour non mette la bomba che riallontana Brindisi. Barbour in schiacciata accende il palas e Mack tiene vivo l'entusiasmo con la tripla del 59-51. La Vuelle macina punti e a 3' dal termine é a + 11. L'Enel si rifá sotto, una schiacciata sbagliata da Crosariol consente a Brindisi di prendere la tripla del -3, si chiude il terzo quarto sul 67-64.

Basta un minuto a Brindisi per riportarsi in vantaggio. Le squadre giocano punto su punto, una gara tirata che vede in Raynolds l'uomo in più dell'Enel mentre nelle file dei biancorossi é Stipcevic il giocatore da battere. A metà quarto la Scavolini é avanti di tre, Cavaliero dalla lunetta mette i due liberi del 83-78. Un'ottima progressione della Vuelle che in contropiede colpisce per il +7. Minuti finali di grande concitazione, Vuelle avanti di 8 ma incapace di chiudere l'incontro. La paura fa 90, come i punti della Vuelle sul tabellone mentre Brindisi riesce nuovamente a ricucire il distacco, 87 punti. A 15" dalla sirena la tripla di Brindisi fa presupporre il peggio, ma kinsey mette un 2su2 dalla lunetta. Enel che fallisce la tripla del pareggio e kinsey dalla lunetta mette il punto che chiude l'incontro 94-90.






Questo è un articolo pubblicato il 10-03-2013 alle 20:10 sul giornale del 11 marzo 2013 - 1440 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, pesaro, rossano mazzoli, enel brindisi, sport pesaro, lega basket, news sport, news basket, scavolini banca marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/Krg





logoEV
logoEV


.