Calcio: Vis, nonostante il sole sul 'Benelli' è buio pesto

Vis Pesaro 6' di lettura 24/02/2013 - Iniziamo subito parlando della nota lieta della giornata e cioè il debutto in serie D di Lucio Tartaglia un altro dei ragazzi del 95’ che fino alla stagione scorsa seguivo come team manager. Peccato che l’esordio per 10 minuti sia coinciso con una delle più brutte partite della squadra. Bravo comunque Magi a farlo entrare come premio ai suoi sacrifici, lui che viene da un grave infortunio che lo scorso anno non gli ha permesso di gioire appieno del titolo di Campione Regionale Allievi.

Il sole dopo la tempesta che riscaldava il “Benelli” (10° circa), le tre settimane di sosta che di sicuro avevano ritemprato i ragazzi lasciavano presagire tutti altri scenari rispetto a quelli a cui abbiamo assistito. La Vis ha praticamente giocato 15 minuti e per il resto è scivolata sul campo arrivando quasi sempre in ritardo su tutti i palloni. In una giornata come questa, confidavamo almeno nella difesa (per portare a casa un punto) , ma anche quella ci ha tradito nell’unica occasione seria che gli ospiti si sono procurati. Infatti Vespa, si è trovato davanti per ben due volte dei paletti che lo hanno agevolato nello slalom verso la porta e il tiro decisivo di sinistro scoccato a tu per tu con Foiera non ha lasciato scampo.

Assente Cremona per squalifica, il peso dell’attacco è ricaduto tutto su Vicini con Magi che decideva a sorpresa (nelle dichiarazione del giorno precedente aveva affermato che preferiva andare sul sicuro con il 4-4-2 e a fine gara a microfoni spenti ci ha detto sorridendo “mi sta bene così imparo a dire le bugie”) di schierarsi con il 4-2-3-1 con i soliti 4 dietro, Omiccioli e Torelli davanti la difesa , Rossini Ridolfi e Bugaro in appoggio all’unica punta. Era evidente la condizione fisica della squadra e soprattutto quella di Ridolfi. Ma il dubbio viene spontaneo. Va bene Alby, Giovanni e Giacomo che si sono sobbarcati anche il Viareggio (a proposito domani in finale con il Milan c’è l’Anderlecht …) , ma tutti gli altri che hanno accusato chi più chi meno affaticamenti fisici vari ? Sarà colpa anche dei campi su cui ci si è dovuti allenare ? Una società che mira a fare i play-off, sarebbe bene che valutasse anche questi dettagli. Ormai campi sintetici ce ne sono anche a Pesaro e quando le condizioni del tempo non lo permettono, penso personalmente sia meglio un sintetico (magari a Villa Fastiggi) che il pantano dietro le porte o il supplementare dato in uso dalla Junior oppure far svolgere a quelli più affaticati un allenamento differenziato.

La cronaca.

Primo tempo. Veramente brutta la partita e veramente poche le occasioni goal. Dopo il primo tempo, non conoscendo le reali condizioni della squadra, pensavo ad un secondo alla grande ma invece è stato addirittura peggio. 5’ ci provava Dominici in una delle rare puntate in attacco ad inserirsi fra difensore e portiere ma Angelozzi rimediava. 9’ sponda di Vicini per Ridolfi che passa dietro a Torelli. Il rasoterra è fuori. 15’ bello slalom di Ridolfi che cerca di sciogliere le gambe ma non porta a nulla. 17’ bellissima azione sulla destra con triangolo finale Ridolfi, Boinega,Ridolfi che controlla la sfera senza tirare al volo favorendo la deviazione del portiere in angolo. 18’ nell’unica vera azione in cui la Vis si fa pericoloso, ci provano prima Torelli da fuori area poi, sulla ribattuta Vicini ha per ben due volte la possibilità di segnare, ma nella prima cincischia e nella seconda tira debole favorendo le parete di Angelozzi. Infine, per la quarta volta, la palla finisce sui piedi di Omiccioli, che non ci pensa due volte e spara a botta sicura ma la palla è stoppata da Ferrante trovatosi sulla traiettoria.

Magi provava per ben due volte ad alternare Bugaro e Rossini ma nulla cambiava. 22’ punizione dell’Angolana con Ferraresi che finta il tiro e passa a Pagliuca che entra in area ma non trova la soluzione migliore, mettendola lunga dentro l’area piccola. 25’ bell’azione di Ridolfi che recupera palla a centrocampo e vede Rossini smarcarsi davanti a lui servendolo in profondità; purtroppo, la palla sbatte su un piede del difensore e l’azione sfuma. 26’ azione di Vespa inizia a “pungere” mettendo dentro una bella palla per i suoi avanti ma Boinega, forse il migliore in campo, anticipa d’Ancona pronta a battere a rete da pochi passi. 36’ parte Pagliuca (veramente un bel passo il ragazzo nei primi venti metri) inseguito da Boinega; a pochi passi da Foiera la mette dentro ma Paoli sbroglia. 38’ punizione pericolosa di Ferraresi che fa correre un brivido alla Vis sfiorando il palo. 39’ Ridolfi assistito da Omiccioli la mette dentro ma senza nessuno lo capisce.

Secondo tempo. 46’ Magi corre in soccorso della squadra operando subito la prima sostituzione facendo entrare Di Carlo al posto di Bugaro. 47’ bella palla di Di Carlo al centro ma né Vicini né Rossini ci arrivano. 49’ bella azione di Ridolfi che salta il primo uomo ma non salta il secondo e l’azione sfuma. 56’ ammonito Boinega che era diffidato e salterà la prossima partita. 57’ numero di Vespa per Ligocki che passa a Ferraresi che tira alto. 60’ bravo Di Carlo ad insistere nell’azione e guadagnarsi un corner ….. 65’ ammonito Farindolini. 66’ grande azione di Di Carlo che serve Rossini che perde l’attimo per concludere ma poi non si perde, la riconquista e la mette al centro per l’accorrente Vicini che scoordinato tira alto. 68’ cross di Dominici ma troppo lungo per tutti.

71’ cross dalla destra per Rossini che colpisce di testa altissimo. 74’ tiro di Ligocki fuori 76’ è il momento del vantaggio ospite. D’Ancona entra in area partendo dalla tre quarti in sospetta posizione di fuori gioco e passa la palla a Vespa che con un doppio slalom, prima si porta la palla sul destro facendo sedere due difensori (mi pare Santini e Dominici) e poi se la porta sul sinistro beffando ancora lo stesso Dominici e Paoli. Tiro sulla sinistra di Foiera e palla in rete. 78’ ammonito Bianchi Negli ultimi minuti non succede più niente con la Vis che non riesce a proporre niente in attacco e la R.C. Angolana che si difende ordinatamente senza concedere azioni portandosi a casa tre punti d’oro.

VIS PESARO – RENATO CURI ANGOLANA 0-1

VIS PESARO (4-2-3-1): Foiera, Boinega, Domici, Paoli, Santini, Omiccioli (87’ Tartaglia), Rossini, TorelliA., Vicini, Ridolfi (63’ Bianchi), Bugaro (46’ Di Carlo). A disp.: Francolini, Tonucci, Pangrazi, Torelli G. All. Magi
RENATO CURI ANGOLANA (4-2-3-1): Angelozzi, Canelli, Spoltore, Vespa (88’ Didonato), Scampamorte, Ferrante, Pagliuca, Farindolini (78’ Ranauro), D’Ancona, Ferraresi, Ligocki. A disp.: De Falviis, Natalini, Gambacorta, Musilli, Boi. All. Miani
ARBITRO: Marini di Trieste.
ASSISTENTI: Pizzolongo e Tranchina di Udine.
MARCATORI: 76’ Vespa (R.C.A.)
NOTE: spettatori 400 circa.
AMMONITI: Boinega (V), Bianchi (VP), Farindolini (R.C.A.), Ligocki (R.C.A.)
ANGOLI: 3-0
RECUPERI: 0′ + 3′

LE VIDEO INTERVISTE:

LEONARDI
MISTER MIANI
MISTER MAGI
VESPA






Questo è un articolo pubblicato il 24-02-2013 alle 20:37 sul giornale del 25 febbraio 2013 - 1405 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, vivere pesaro, vis pesaro, calcio serie d, luca pandolfi, sport psaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/JUh