Neve, in arrivo nuova perturbazione ancora più intensa

neve generica 1' di lettura 23/02/2013 - L'afflusso di aria molto fredda di origine continentale ha favorito, nelle ultime ore, diffuse nevicate sulla nostra provincia che si sono spinte anche fin verso la costa, specie nel settore settentrionale.

Nel corso delle prossime ore l'arrivo di una nuova perturbazione ancora più intensa favorirà un ulteriore deciso peggioramento, con fenomeni che assumeranno carattere nevoso fino inizialmente fino a quote molto basse (200-300 metri e localmente fino in pianura, in particolare nel settori settentrionali) ma con quota neve che tenderà ad alzarsi sensibilmente dal tardo pomeriggio-sera per l'afflusso di correnti più miti da scirocco. Vista la particolare situazione non è escluso il pericoloso fenomeno del gelicidio per la presenza di aria più calda alle quote medie (1000-1500 metri) rispetto ai bassi strati dell'atmosfera. Tale processo si potrà sviluppare più facilmente nelle vallate interne.

Situazione a cura di: Francesco Cangiotti e Alessio Casagrande






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2013 alle 09:49 sul giornale del 23 febbraio 2013 - 2403 letture

In questo articolo si parla di attualità, università di urbino, neve, meteo, news, pesaro e urbino, neve pesaro, pesarourbinometeo, pesaro meteo, neve generica, news pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/JSC