E' morto Carlo Pascucci. Il cordoglio di Ceriscioli e di Ricci

Lutto 1' di lettura 14/02/2013 - Riportiamo il telegramma inviato dal sindaco Luca Ceriscioli alla vedova di Carlo Pascucci e la lettera di cordoglio di Matteo Ricci.

Cara Nerina, nell’esprimere a te e a tutta la famiglia il profondo cordoglio per la scomparsa di Carlo, desidero ricordarlo anche a nome della città che l’ha visto giovanissimo combattente per la libertà, lavoratore integerrimo, uomo impegnato per la difesa dei lavoratori e dei più deboli: come militante di partito, animatore della Casa dei Coloni di Muraglia, poi Casa del Popolo, dirigente sindacale nella azienda in cui lavorava, senza mai rivendicare ruoli di potere. Un esempio per tutti. Firmato Luca Ceriscioli.

Cordoglio del presidente della Provincia Matteo Ricci per la scomparsa di Carlo Pascucci: "Perdiamo un protagonista della nostra comunità, un uomo di grandi valori morali. Una figura storica per il territorio ma allo stesso tempo umile, caratterizzata da eccezionale civismo e senso etico. Sono particolarmente vicino alla moglie Nerina e ai famigliari in questo momento di dolore. Lo ricorderò sempre per la sua vicinanza ai più deboli e per l’ umanità che lo ha sempre contraddistinto".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2013 alle 14:05 sul giornale del 15 febbraio 2013 - 2914 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, matteo ricci, Comune di Pesaro, morte, luca ceriscioli, lutto, rossano mazzoli, notizie pesaro, carlo pascucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/Jtd





logoEV
logoEV
logoEV


.