Calcio: un goal per tre punti. Bene la Vis che conquista la vetta

Vis Pesaro 5' di lettura 07/10/2012 - In una giornata di sole e temperatura decisamente alta per il periodo, la Vis si è presentata al Benelli per vincere e finalmente violarlo dando una grossa soddisfazione ai propri tifosi (solo 155 paganti per un totale di circa 500 spettatori). Vis Pesaro 1 - Celano 0.

La partita però non è stata certamente bella e il primo tempo è stato certamente uno dei più brutti visti negli ultimi anni. Squadra contratta con un centrocampo lento che faceva poco pressing e laterali quindi poco innescati. Da parte sua il Celano, che si presentava al Benelli con 5 under nella formazione iniziale e una preparazione ritardata (la squadra si è ritrovata solamente il 13 agosto) e solamente 3 punti frutto di tre pareggi e 2 sconfitte, giocava una partita giudiziosa e ordinata non concedendo alla Vis le sue famose ripartenze. Ma alla fine, risultati alla mano, la Vis si trova prima in classifica a pari punti con quella Maceratese che ha violato il Benelli nella prima partita casalinga della stagione. Quindi come diceva mister Magi a fine partita “se vinciamo una partita così giocata male” e ci troviamo primi non possiamo fare altre che gioire ed affrontare la settimana con il sorriso sulla bocca anche se occorre lavorare ancora tanto. La cronaca del primo tempo dice solamente di due occasioni degne di nota. Al 6’ con Bugaro che reclama una spinta al limite dell’area di rigore e al 10’ con una bellissima deviazione in acrobazia di Alberto Torelli su calcio d’angolo di Bugaro . Pochino vero ?

Nel secondo tempo, almeno all’inizio non cambiava molto e l’unica volta in cui la Vis si faceva viva dalle parti di Nutricato, era su un’azione di Dominici al 49’ che la metteva al centro; spizzata di Vicini con Cremona però che non ci credeva e partiva in ritardo. Anzi, gli ospiti prendevano fiducia e si spingevano spesso dalle parti di Foiera. Al 50’ Santini commetteva una leggerezza a centrocampo che permetteva a Granaiola di involarsi uno contro uno verso l’area di rigore. Lo stesso Santini non si faceva sbilanciare dalle finte ripetute dell’attaccante e di giustezza riusciva ad arpionare la palla. Magi opera le sostituzione dei due laterali togliendo Bugaro e Giorgio Torelli facendo entrare Bianchi e Rossini. Al 57’ occasione per Lazzerini ma Santini ci mette ancora una pezza. Al 58’ su punizione il Celano sfiora il palo con Granaiola. Ma l’occasione che poteva cambiare la partita, capita sui piedi di Dema al 62’. Foiera si supera con uno “straparatone” di piede e gli nega la gioia del goal con la Vis che in questa occasione si è lamentata molto per una palla non buttata fuori dagli ospiti con Torelli a terra per uno scontro con Monti.

Subito dopo al 64’, la Vis passa. Palla in orizzontale per Cremona che vince un rimpallo a centro area e si trova il cuoi in movimento proprio sul dischetto del rigore Il bomber non perdona ed esulta per il primo goal dei biancorossi al Benelli. Al 20’ Torelli vince un rimpallo sulla trequarti e lancia Vicini che calcia. La palla viene ribattuta e ritorna sui piedi del romagnolo che spara in porta. La palla ha una strana carambola e sulla riga i ragazzi si lamentano per un tocco di mano che salva il goal sulla riga. Quello che si lamenta di più era Cremona che era l’unico nei paraggi. 70’ buona chance per Vis per una punizione dal limite per fallo su Cremona ma Paoli tira alto. Entra anche Urbinati per Cremona . 86’ Boinega lascia scorrere la palla verso il corner non avvedendosi del sopraggiungere di Di Stefano che gli ruba la palla e crossa al centro dove il nuovo entrato Sabatini colpisce benissimo di testa sfiorando il palo a portiere battuto. 89’ su rinvio di Foiera Vicini tira alto.

Nel dopopartita mister Pierleoni si augura che la fortuna faccia un passaggio dalle loro parti nella prossima partita anche se molto onestamente riconosce la qualità della Vis. Per loro diventa importantissima la prossima partita in casa contro il Città di marino nel quale è necessaria solo la vittoria. Magi, nonostante i difetti evidenziati dalla squadra, promette di continuare a lavorare per farla crescere. Lacune le annota soprattutto nel centrocampo con poco pressing e prevedibile. In attacco, anche se Vicini e Cremona sono palesemente simili, ha voluto comunque provarli insieme per mettere in apprensione la difesa ospite. Ed è contento per la sua scelta che lo ha premiato con il goal di Cremona. Tre punti molto buoni che danno morale e soprattutto, non dimentichiamolo, il primo posto in classifica con 4 partite vinte, 1 pareggiata ed 1 persa. Goal fatti 8 e subiti 1. Oserei dire il marchio di fabbrica di Peppe Magi. Complimenti al mister e ai ragazzi.

VIS PESARO: Foiera, Boinega, Dominici G., Paoli, santini, Torelli G., Vicini, Torelli A., Cremona, Ridolfi, Bugaro. A disp. Mumuni, Vagnini Gianmarco, Bianchi, Urbinati, Rossini, Angelelli, Pensalfine. All. Magi
Sostituzioni: 51’ Bianchi per Torelli G.; 60’ Rossini per Bugaro; 84’ Urbitati per Cremona.

CELANO: Nutricato, Ferrara, Di Stefano, Monti, Villa, Antonelli, Lancia, Di Bacco, Lazzarini, Granaiola, Dema. A disp. Merlini, Mascioli, Vitale, Fazi, Valdes, Sabatini, salvati. A disp. Merlini, Mascioli, Vitale, Fazi, Valdes, Sabatini alvati. All. Pierleoni.
Sostituzioni: 72’ Valdes per Dema; 75’ Fazi per Monti; 82’ Sabatini per Di Bacco

Ammoniti: Ridolfi e Boinega per la Vis; Ferrara e Villa per il Celano.

Arbitro: Rossi di Novara. Assistenti De Palma e Pizzi di Termoli.

Recupero: 1’ + 3’








Questo è un articolo pubblicato il 07-10-2012 alle 19:51 sul giornale del 08 ottobre 2012 - 1701 letture

In questo articolo si parla di sport, pesaro, vivere pesaro, vis pesaro, notizie pesaro, sport pesaro, calcio serie d, luca pandolfi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/EFj