'Spending review', venerdì 28 sciopero generale dei servizi pubblici

Sciopero Cgil 2' di lettura 26/09/2012 - “Abbiamo già dato, basta colpire i più deboli”. Questo lo slogan dello sciopero generale dei pubblici dipendenti indetto da Fp Cgil e dalla Uil. Venerdì 28 settembre a Roma ci sarà una manifestazione alla quale parteciperanno anche i leader delle due confederazioni Susanna Camusso e Luigi Angeletti.

Duro, anzi durissimo il giudizio dei sindacati nei confronti dei provvedimenti compresi nella revisione della spesa pubblica soprattutto perché ancora una volta si tratta di tagli lineari che colpiscono i lavoratori pubblici e di conseguenza i servizi pubblici erogati ai cittadini. Il cosiddetto decreto “spending review”, convertito in legge ad agosto, è l’atto – affermano i sindacati - temiamo nemmeno finale, di una serie di interventi di natura finanziaria che, a cominciare dal precedente decreto “salva-Italia”, hanno operato su di un'unica direttrice di marcia: il restringimento dei perimetri e degli spazi pubblici quali pre-condizioni per la completa liberalizzazione e privatizzazione delle attività pubbliche.

Uno sciopero annunciato da tempo, una forma di protesta tesa anche ad accendere i riflettori sui dipendenti pubblici che, dopo essere stati squalificati dall’ex ministro della Funzione Pubblica Brunetta, oggi sono a rischio esubero, con le assunzioni bloccate, il contratto nazionale bloccato dal 2010 con una prospettiva di rinnovo solo nel 2015, lo stop alla stabilizzazione dei precari e del turn-over Per la Fp e la Uil nessuna della proposte del sindacato per contenere la spesa pubblica è stata presa in considerazione dal governo Monti e ancora una volta si è preferito la via dei tagli lineari. Ma in questo caso oltre ai lavoratori a rimetterci sono i cittadini che chiedono servizi che enti, amministrazioni, e sanità non sono più in grado di garantire.

Per raggiungere la manifestazione nazionale prevista a Roma, in piazza Esedra alle 9, Fp Cgil e Uil mettono a disposizione dei pullman in partenza dalla sede Cgil di via Gagarin, con fermate in tutti i maggiori centri del territorio. Per informazioni e adesioni: Cgil Pesaro 0721/4201






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-09-2012 alle 16:33 sul giornale del 27 settembre 2012 - 1846 letture

In questo articolo si parla di attualità, cgil, roma, sciopero, vivere pesaro, notizie pesaro, cgil pesaro, cgil pesaro e urbino, sciopero pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Egm





logoEV