Picinetti, PdCI: 'I partiti... incoerenza o consapevole ipocrisia?'

Fosso Sejore terreno dove sarà costruito Ospedale Unico 3' di lettura 13/08/2012 - Tutti prendono di mira il Governo, la gente, ma anche i partiti come la PDL il PD, alcuni della sinistra, dimenticando chi ha voluto questo governo e chi ancora lo sostiene in parlamento.

Bersani dice che la sua priorità è il lavoro e intanto ha votato senza esitazione la modifica dell’art. 18 e la riforma delle pensioni oltre ad aver votato a favore delle pensioni d’oro di alti funzionari ecc. mentre non ha votato l’emendamento dell’IDV che invece chiedeva una forte riduzione delle pensioni d’oro. Il PD dice che vuole una patrimoniale ma non la pretende, il PD che si definisce di sinistra a Bologna e da altre parti delibera finanziamenti cospiqui alle scuole private mentre a Pesaro in particolare alle elementari di Vismara dipinge solo la facciata davanti della scuola, guarda caso solo quella che si vede. Scendo nelle questioni territoriali perché ormai l’ipocrita cultura politica nazionale del PD si è estesa a quella locale.

Veniamo su Pesaro, il sindaco Ceriscioli, nel suo programma non prevede nessun casello autostradale a Santa Veneranda ed oggi a dispetto anche delle firme di seimila cittadini pesaresi vara il progetto del casello di Santa Veneranda con il beneplacido dei partiti che lo sostengono in maggioranza complici anch’essi di farsi beffe del programma e del parere della gente. Dicono che hanno a cuore la salute pubblica e fanno degli ospedali delle aziende (le aziende sono strutture private) dove per un’analisi del sangue (medicina preventiva) oggi ci vogliono 80 euro, non solo il PD alleato con l’UDC in Regione vara un piano sanitario regionale che praticamente pone le condizioni per chiudere tutti gli ospedali di polo tanto per intenderci come quello di Pergola di Fossombrone di Sassocorvaro perfino quello di Urbino rischia un forte ridimensionamento, un piano sanitario che non tiene conto per niente della conformazione del territorio delle Marche e soprattutto della carenza di infrastrutture della viabilità che possano permettere di raggiungere gli ospedali in breve tempo. Su questo registriamo la presentazione di un OdG a Fossombrone da parte di Rifondazione Comunista che sbraita contro questo stato di cose ma si guarda bene dal prendere le distanze dal PD ed i suoi dirigenti.

A Pesaro si sbraita contro il casello di Santa Veneranda e contro la collocazione a Fosso Sejore del fantomatico Ospedale Unico e intanto si sta a sedere sulle poltrone di assessorati ai lavori pubblici all’ambiente e cosi via. Non solo, sempre a Fossombrone si fa entrare (c’è un bando pubblico) il privato anche nella gestione di una cosa delicata come quella della Casa di Riposo per Anziani, dire che è uno scandalo è dire poco visto che alcuni partiti fanno della difesa dei più deboli un loro cavallo di battaglia ma per rimanere saldamente ancorati alle poltrone che occupano approvano queste delibere.

Il PdCI della federazione di Pesaro-Urbino da almeno quattro anni stà conducendo una battaglia per la coerenza l’etica la morale la lealtà nei rapporti fra i partiti e fra i partiti e la gente una battaglia impossibile da combattere ed allora noi del PdCI pensiamo che a dispetto delle poltrone sia arrivato il momento di dire le cose fuori dai denti e di essere pronti a cercare alleanze alternative a quelle tradizionali , oppure ad essere pronti a registrare un cambiamento culturale e di rotta dei partiti che più ci sono vicini.


   

da Alvaro Picinetti
Segretario Provinciale dei Comunisti Italiani
 









logoEV


.