Santa Veneranda: dopo la seconda ondata di fango, è doveroso risolvere il problema

Santa Veneranda, Pesaro, ondata di fango Foto di Galassi Gabriele 1' di lettura 07/08/2012 - Poco più di un mese fa il rione di Santa Veneranda - in particolare la zona di via Bonini, via Zanchi e via Superchi - a seguito di un forte acquazzone, fu investito da un fiume di fango proveniente dai cantieri autostradali della terza corsia, scaturendo tanti disagi e lamentele da parte dei residenti.

Oggi, a causa di una rottura delle tubature del sistema idrico in via Bonini nei pressi dei cantieri della terza corsia, quel fiume di fango è ritornato, ma questa volta in una forma più devastante di quella precedente. Le strade del quartiere sono state sommerse da questa corrente marrone di fango e detriti interdendo il transito dei veicoli e perfino dei pedoni e causando allagamenti diffusi per il sovraccarico della rete fognaria. Fortunatamente, grazie all'intervento repentino degli operatori competenti, l'emergenza è stata contenuta nel giro di qualche ora. Non nascondo il fatto che esiste un serio problema idrogeologico che interessa tutto il quartiere di Santa Veneranda.

Pertanto chiedo al Sindaco, all'Amministrazione comunale e a tutte le autorità competenti di soccombere, nel minor tempo possibile, a questa situazione poco gradevole al fine di prevenire ulteriori inondazioni fangose


da Alessandro Panaroni
Sinistra, Ecologia e Libertà






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-08-2012 alle 16:35 sul giornale del 08 agosto 2012 - 3113 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, marche multiservizi, santa veneranda, SeL, Alessandro Panaroni, fango, acqua pesaro, galassi gabriele, ondata di fango, foto di galassi gabriele

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/CBd





logoEV
logoEV


.