Nuove scosse in Emilia, Ricci e Galuzzi: 'Solidarietà e pronti a collaborare ancora'

Matteo Ricci 1' di lettura 29/05/2012 - "Solidarietà e pronti a collaborare ancora". Ancora violente scosse di terremoto nell’emiliano, avvertite distintamente anche nella provincia.

"Siamo profondamente vicini ai territori colpiti dal sisma – evidenziano il presidente Matteo Ricci e l’assessore Massimo Galuzzi -, che ha prodotto di nuovo vittime, crolli e danni, mettendo in ginocchio comunità e luoghi già duramente provati. Una vera tragedia. Rinnoviamo in queste ore, a maggior ragione, la nostra collaborazione".

Due nuclei di volontari della protezione civile sono già partiti per l’Emilia, da Pesaro e Fano. "Siamo in contatto costante con il capo dipartimento della protezione civile regionale Roberto Oreficini – comunicano presidente e assessore -. Nelle prossime ore, quando il quadro sarà più definito, valuteremo insieme tutte le necessità che si presenteranno. Se richiesto, naturalmente, daremo il nostro contributo".

Presidente e assessore continuano: "Abbiamo segnalato alla protezione civile 9 ingegneri dell’amministrazione provinciale disponibili ad effettuare controlli e verifiche. Mettiamo a disposizione, se servirà, anche la nostra cucina da campo e altre strutture». Nella provincia, apprensione ma situazione sotto controllo: «Non si segnalano problemi – conclude Galuzzi -. Alcune scuole sono state evacuate per qualche minuto. Ma complessivamente è tutto nella norma, non si sono registrati danni".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-05-2012 alle 16:47 sul giornale del 30 maggio 2012 - 886 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, matteo ricci, provincia di pesaro e urbino, provincia pesaro urbino, vivere pesaro, galuzzi, terremoto emilia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zHs





logoEV