Volontari del gruppo comunale di Protezione civile in soccorso dei terremotati dell'Emilia

Sismografo rileva terremoto 1' di lettura 28/05/2012 - Anche i volontari del gruppo comunale di Protezione civile in soccorso dei terremotati dell’Emilia Romagna. Una squadra composta da quattro persone sta per partire alla volta delle zone colpite dal sisma. Continuano le scosse: nella serata di domenica una scossa di magnitudo 4 registrata alle 20,18 con epicentro tra Mirandola e Finale Emilia, nel Modenese. La scossa è stata avvertita distintamente anche a Bologna, Ferrara e in Veneto.

Attualmente nelle zone interessate dall'evento sismico stanno lavorando oltre 1.000 volontari di varie associazioni, per cercare di portare un minimo di sollievo e di solidarietà alle persone che hanno subito la perdita di familiari, amici e beni. Le priorità sono rappresentate dalla verifica statica delle scuole, degli edifici pubblici, delle imprese e delle case, con l'obiettivo di accelerare il processo di ritorno alle normali condizioni di vita.

In quest'ottica il Comune di Pesaro è stato allertato dalla Regione Marche per acquisire la disponibilità a inviare nelle zone terremotate i volontari del gruppo comunale di Protezione civile e relativi mezzi. Immediatamente l'Amministrazione ha disposto l'invio di quattro volontari formati ed equipaggiati, così come richiesto, dotati di un pick-up 4x4, delle attrezzature necessarie agli interventi e dei dispositivi di protezione individuale idonei al tipo di lavoro da effettuare.

Il calendario prevede per i volontari del gruppo comunale un primo impiego nelle zone di operazione dal 30 maggio al 4 giugno.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-05-2012 alle 10:41 sul giornale del 29 maggio 2012 - 1044 letture

In questo articolo si parla di attualità, terremoto, pesaro, Comune di Pesaro, volontari, volontari pesaro, terremoto emilia, scosse terremoto, protezione civile di pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zDq





logoEV
logoEV