Sanità: meno acuzie e più lungodegenze, sempre meno posti letto per Pesaro e Fano

posti letto 28/05/2012 - Un'altra sforbiciata alla sanità marchigiana è quella che arriva dalla Giunta Regionale. In attesa dell'ospedale unico la Provincia di Pesaro Urbino vede ridotti i posti letto negli ospedali cittadini, ma è la provincia meno colpita.

Sono state approvate lunedì le direttive generali sui piani d'area vasta, in arrivo una riorganizzazione strutturale dei posti letto ospedalieri in tutta la Regione marche. Ora le singole aree vaste avranno un mese di tempo per adeguarsi alle linee guida definite dalla Giunta Regionale.

Il Piano prevede per tutte le aree vaste una riduzione dei posti letto per acuzie, ovvero quelli ospedalieri, ed un incremento dei posti letto post-acuzie, ovvero riabilitazione e lungodegenze, ma il saldo rimane comunque negativo sia a livello regionale, sia nelle singole province.

In tutte le Marche saranno 558 i posti ospedalieri tagliati, a fronte di un aumento di 429 posti letto per lungodegenze, il saldo finale è di meno 159 posti.

Nell'area vasta 1, quella che riguarda la Provincia di Pesaro Urbino, saranno tolti 60 posti ospedalieri che dovranno essere sostituiti da 54 posti di lungodegenza. Il saldo negativo di soli 6 posti è migliore rispetto a quello delle altre aree vaste.

Per sapere dove e come saranno ridotti questi posti letto bisognerà aspettare i prossimi giorni, la decisione infatti spetta al Direttore d'Area Vasta Maria Capalbo.






Questo è un articolo pubblicato il 28-05-2012 alle 18:53 sul giornale del 29 maggio 2012 - 1466 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, pesaro, posti letto, vivere pesaro, alberto bartozzi, ospedale pesaro, ospedale fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zFf