Patto per la sicurezza antincendio del parco del Monte San Bartolo

incendio al parco san bartolo 11/05/2012 - E’ stato sottoscritto martedì 8 maggio in Prefettura il Patto per la sicurezza del Monte San Bartolo finalizzato all’organizzazione e al potenziamento delle attività di contrasto agli incendi boschivi.

Il patto, voluto e promosso dal Prefetto, è stato sottoscritto da tutti gli organismi impegnati nell’azione di contrasto degli incendi boschivi nonché dall’Amministrazione dell’Ente Parco, dall’ Amministrazione Provinciale e dai Comuni di Pesaro e Gabicce Mare sui cui territori insiste il parco. L’intesa trae origine dalla necessità di potenziare le strategie di contrasto agli incendi boschivi che negli ultimi anni hanno ripetutamente colpito l’area del parco con ingenti danni dal punto di vista ambientale e potenziali pericoli per l’incolumità delle persone.

Partendo dal presupposto che la lotta attiva agli incendi boschivi è materia attribuita dalla legge alla Regione che ha da tempo adottato un’apposita pianificazione di intervento al riguardo che, peraltro, è in corso di revisione e adeguamento, e che affida in particolare al Corpo Forestale dello Stato la direzione delle operazioni di spegnimento degli incendi, con il patto sottoscritto si è voluto rafforzare l’attività di prevenzione antincendio nel territorio del parco.

A tal fine gli enti firmatari si sono assunti impegni precisi che, sostanzialmente, sono volti a rafforzare e intensificare la presenza di uomini nell’area del parco nel periodo estivo di maggior pericolo ed esposizione; ciò costituirà sicuramente un deterrente per i possibili malintenzionati e contribuirà a sensibilizzare i frequentatori dell’area ad una fruizione attenta, rispettosa e corretta dell’ambiente del parco e insieme consentirà di accorgersi di eventuali focolai d’incendio al primo loro insorgere, favorendo l’intervento di spegnimento il più tempestivo possibile in modo da ridurre le difficoltà operative delle forze preposte e da limitare al minimo i danni all’integrità dell’ambiente e alla sicurezza delle persone che gravitano nell’area interessata.

L’attività di controllo e vigilanza sarà effettuata nell’area del parco sia in forma mobile (prevalente) che fissa e sia con la presenza di uomini lungo le strade e i sentieri che attraversano la zona sia da mare con passaggi ripetuti di motovedette della Capitaneria di Porto nel tratto di mare antistante la falesia del Monte san Bartolo.

Infine i Comuni di Pesaro e Gabicce Mare cureranno il completamento e l’aggiornamento dei piani comunali di emergenza per gli incendi boschivi e di interfaccia riferiti a quelle aree boscate nelle quali insistono insediamenti abitativi che potrebbero essere messi in pericolo da incendi provenienti dalle zone coperte da vegetazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-05-2012 alle 21:05 sul giornale del 12 maggio 2012 - 1232 letture

In questo articolo si parla di attualità, incendio, prefettura, pesaro, Parco San Bartolo, antincendio, prefetto di pesaro, prefettura di pesaro, Prefettura di Pesaro Urbino, patto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/yXm