Ricci e Minardi a Trenitalia: 'Ripristinare gli Eurostar tagliati a Pesaro'

Frecciabianca 1' di lettura 09/05/2012 - "Esprimiamo, anche a nome del consiglio provinciale, marcato dissenso e vibrata protesta per il taglio di tutte le fermate dei treni Frecciabianca, ad eccezione di due fermate in direzione Milano e due in direzione Lecce, alla stazione ferroviaria di Pesaro, capoluogo di provincia".

Si apre così il telegramma indirizzato dal presidente Matteo Ricci e dall’assessore ai Trasporti Renato Claudio Minardi al presidente di Ferrovie dello Stato Lamberto Cardia, all’ad di Ferrovie dello Stato Mauro Moretti, al presidente di Trenitalia Marco Zanichelli e all’ad di Trenitalia Vincenzo Soprano. "Un’atteggiamento non accettabile, anche in vista della stagione estiva – continuano Ricci e Minardi -. Si richiede pertanto l’immediato ripristino di tutte le fermate Frecciabianca esistenti fino al novembre dello scorso anno".

Presidente e assessore chiedono anche un incontro urgente ai vertici di Ferrovie dello Stato e Trenitalia. "Se le nostre richieste non saranno accolte, saremo costretti a mettere in atto ogni possibile forma di protesta". La presa di posizione della Provincia e del consiglio provinciale, concordata trasversalmente anche durante l’ultima assise, si manifesta dopo l’improvvisa retromarcia di Trenitalia sul ripristino degli Eurostar. "La battaglia va avanti – conclude Minardi – terremo alto il livello della vertenza".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-05-2012 alle 15:08 sul giornale del 10 maggio 2012 - 2075 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, provincia di pesaro e urbino, provincia pesaro urbino, vivere pesaro, stazione di pesaro, notizie pesaro, treni pesaro, trenitalia frecciabianca, fermate eurostar

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/yPf





logoEV
logoEV