Arco e Frecce…..per difendere la secessione, no Gabicce alla Romagna

gabicce mare 2' di lettura 01/05/2012 - In alcuni articoli ho definito Gabicce Monte e Mare “l’ultimo avamposto dello scrigno Marchigiano”. Le Marche e le bellezze delle Marche, sono un concentrato che in nessuna altra Regione troverete.

Nelle Marche lo slogan potrebbe benissimo essere: “chiedete e quì troverete”. Ma possiamo definire questa Regione con due sole parole “MISKY-MARCHE” Dolce-Marche. Ma tante altri slogan possiamo trovare in questo splendido accogliente e romantico territorio. Ma soprattutto abitato da grandi lavoratori. Che oltre a distinguersi nella propria Regione, sono stati grandi anche nel Mondo. Che la Romagna ammiri quello “sperone così romantico” ed ancora intatto e privo di quella cementificazione selvaggia! A chi non piacerebbe?! Siete propri sicuri che i paese che sono passati alla Romagna dopo oltre 500 anni, siano oggi più felici? Ne siete proprio sicuri?! Oggi si parla e straparla di secessione di Gabicce con la Romagna. Io penso: che un Gabiccese doc, e non quelli che arrivano nei mesi estivi per gonfiare il portafoglio e poi se ne vanno…..nulla importa a loro di Gabicce e di nessuno altro posto dove andranno.

Io intendo l’orgoglio di quei Gabiccesi con il viso solcato dalle rughe e che hanno insegnato ai loro figli il rispetto prima di tutto del territorio dove hanno “ricevuto” lavorando sodo, il meritato benessere. Poi il rispetto del Turismo, come fonte di guadagno. Perché se non c’è rispetto del territorio della comunità e di tutto quello che lo compone, non c’è nemmeno Turismo. Ecco perché: queste persone prima di tutto hanno messo sempre il territorio al primo posto. Sono sicuro che nella loro vita, non hanno mai svenduto un centimetro della propria storia e dignità per compiacersi il turista.. Io sfortunatamente abito solo alle porte di Gabicce, ma se sento parlare ancora di secessione, giuro che salirò sullo sperone più alto di Gabicce Monte, e scaglierò le mie frecce( Per il rispetto dell’ambiente) su ogni bandiera secessionista. Se avessimo solo una piccola parte di amore che hanno gli emigranti per la loro terra di origine, dove ancora coltivano le tradizioni più antiche, da noi sparite da tempo….ci vergogneremo di pronunciare questa parola!!!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-05-2012 alle 21:34 sul giornale del 02 maggio 2012 - 2580 letture

In questo articolo si parla di attualità, gabicce mare, vivere pesaro, Corrado Mezzolani, romagna, secessione gabicce, noyizie pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/yuj


michele costantini

02 maggio, 09:12
co l'avrà vlut di?

pesarese innamorato della sua terra

02 maggio, 11:14
basta con questo giochino della cosiddetta secessione. piano piano si sta ingenerando nella testa dei cittadini della nostra provincia il miraggio di una vita migliore dovuta al fatto di cambiare una bandierina sulla divisa dei loro vigili o poco altro, e così la nostra meravigliosa provincia, innegabilmente più vicina e simile alla romagna che ad altre realtà, sta vivendo questo giochetto lanciato dall'alto, da chi ne vuole godere per il portafoglio della propria regione e per mandare a Roma più parlamentari date le dimensioni del proprio territorio! basta!!! io da pesarese sono orgoglioso della provincia a cui appartengo, e come tale sono orgoglioso di Gabicce, una perla che chiunque ci invidierebbe. ma non per questo allora è giusto che essa debba essere annessa da altri con false promesse. benissimo,c'è nell'aria il secessionismo verso la romagna - aizzato da signori con le loro promesse elettorali che nel migliore dei casi non verranno mantenute -? perfetto, siccome io sono pesarese e amo la ia terra, tutta, e siccome non ci sto al giochino di mettere nella testa di alcuni il mito di una terra promessa creando tra l'atro in questo modo risentimento e anche peggio nei confronti di chi si oppone a questo supermarket, io dico: bene! o ci si muove tutti insieme o niente! volete gabicce, e piano piano altre perle della nostra terra? perfetto! allora vi beccate da gabicce a fano pesaro compresa! io non ho problemi, anche perchè non mi sento granchè marchigiano, quanto in realtà mi sento pesarese, percui, se mi metteono una nuova bandierina in testa, non mi interessa, ma la bandierina che ho in testa io deve essere la stessa che ha in testa gabicce, colombarone, gradara, tavullia, ginestreto ecc ecc! o tutti o nessuno! questo giochino ci ha stufato!




logoEV