Ospedale Unico: casta locale, metodo nazionale

fosso sejore ospedale unico 2' di lettura 03/04/2012 - Se un cittadino avesse voluto capire con quali mezzi i partiti mantengono ancora incredibilmente un certo consenso avrebbe dovuto partecipare all'incontro di lunedì in provincia sull'ospedale nuovo. Una vera lezione sui metodi della propaganda.

Il dibattito si è svolto in certi tratti in maniera anche interessante, perché i rappresentanti del comitato "la salute ci riguarda" con le loro documentate osservazioni e la disponibilità a cercare soluzioni condivise, hanno costretto i rappresentanti delle istituzioni a svelare finalmente qualche dato su che tipo di progetto intendono realizzare, con quale metodi raccogliere fondi, quale idea di sanità inseguono per il futuro e, bontà loro, a farli ammettere la necessità di informare di più i cittadini. Ma al momento di entrare nel merito delle questioni i navigati politici si sono rifugiati nei mezzucci della propaganda spicciola e nell'omissione di informazioni e confronto. L'incontro proposto da Rete Italia è stato conseguentemente aperto dall'intervento di Eusebi per il PDL, il quale ha immediatamente dimostrato quanto fosse d'accordo con il PD, tanto che si sarebbe potuto pensare ad un suo cambio di casacca.

Poi il sindaco di Pesaro Ceriscioli è ricorso allo stratagemma berlusconiano di provocare la platea per poi invocare democrazia, il presidente della provincia Ricci addirittura accusava il relatore del comitato di non essere democratico interrompendolo mentre parlava, il sindaco di Fano Aguzzi se le cavata con qualche furba battuta. Nessuno di loro ha risposto alle domande poste. Ma il culmine si è toccato con il lunghissimo intervento conclusivo dell’assessore Mezzolani il quale ad alta voce ripeteva incessantemente di “avere il dovere”, di fare tutto quello che fa, ma non ha mai risposto ad una sola delle tante domande chiare e specifiche che gli sono state fatte. Il passaggio quasi comico è quando ha tuonato “contro certi primari che difendono i loro privilegi” e al riguardo sarebbe stato interessante sapere cosa ne pensa dei suoi privilegi, visto che tra lui e il suo tecnico Ruta che gli stava affianco ci costano mezzo milione di euro all’anno e la regione Marche è una delle poche che non intende toccare i costi dei propri politici.

La ciliegina sulla torta l’ha messa l’ospite Giannotti quando a chi chiedeva a gran voce che l’assessore rispondesse alle domande ha proclamato: “il dibattito (pubblico) è chiuso, queste cose le discutiamo in privato”.


   

da Lista civica Democrazia Diretta Pesaro





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-04-2012 alle 19:43 sul giornale del 04 aprile 2012 - 1313 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, pesaro, vivere pesaro, pesaro e urbino, ospedale unico, fossosejore ospedale, notizie pesaro, fossosejore, casta, Lista civica Democrazia Diretta Pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/xl1





logoEV
logoEV
logoEV


.