Rapina gioielleria Bartorelli, arrestato il basista della banda

carabinieri 1' di lettura 20/03/2012 - I Carabinieri di Pesaro hanno arrestato il quinto complice della tentata rapina del 23 febbraio scorso alla gioielleria Bartorelli, in via Branca. In manette Luigi Petrazzuolo, 46 anni, di Torre del Greco, Napoli, carrozziere, residente a Pesaro da una decina di anni.

La banda di quattro malviventi, Francesco Mello 51enne, il figlio Nicola di 20 anni e Francesco Mangiapile ed Emanuele Scala, tutti di origine napoletana, armati di pistole e con il volto travisato da passamontagna, aveva sequestrato 4 dipendenti e 2 clienti immobilizzandoli con fascette di plastica dopo essersi fatti consegnare orologi e preziosi per 500mila euro. Tutti arrestati grazie al tempestivo intervento delle forze dell'ordine.

Stamattina il basista della banda di rapinatori è stata sorpreso nella sua abitazione in via delle Galligarie. Petrazzuolo, già conosciuto alle forze dell'ordine, è stato rinchiuso nel carcere di Villa Fastiggi su ordine del gip Mussoni.






Questo è un articolo pubblicato il 20-03-2012 alle 16:37 sul giornale del 21 marzo 2012 - 3334 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, rapina, pesaro, arresto, vivere pesaro, carabinieri di pesaro, roberta baldini, cronaca pesaro, bartorelli, luigi petrazzuolo, francesco mello, nicola mello, francesco mangiapile, emanuele scala

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wIe





logoEV