Rugby: la Pierantoni si mangia le mani per la sconfitta a Perugia

Pesaro Rugby 1' di lettura 04/03/2012 - Amara sconfitta a Perugia per la Pesaro rugby. La Pierantoni torna dall'Umbria con una sconfitta per 24-12, ma soprattutto la delusione per una gara che i giallorossi potevano fare loro. A fine del primo tempo infatti la Pierantoni conduceva per 6-5, grazie a due calci di punizione dell'estremo Marco Martinelli.

In apertura del secondo tempo Pesaro si portava sul 9-5, per poi subire rimonta a sorpasso con Perugia che sfruttando la sua forte maul e touche realizzava altre tre mete. A poco serviva il calcio piazzato in chiusura di partita di Antonio Rea, ai suoi primi punti con la maglia pesarese. “Era una gara alla nostra portata che abbiamo buttato via – ha commentato a fine gara il tecnico Daniel Insaurralde – Abbiamo commesso troppi falli, sbagliato placcaggi e gettato via occasioni da meta. Un peccato perché qualche punto potevamo di certo portarlo via. Purtroppo poi i mediani di mischia sono incappati in una giornata no e non siamo riusciti ad essere brillanti. Perugia dalla sua è invece stata più cinica e ha saputo sfruttare tutte le poche occasioni che sono riusciti a costruirsi”.

Pierantoni Pesaro Rugby: Martinelli (Rossi), Panzieri, Sabanovic, Rea, Ulissi, Ayala, Tarini (Cardellini), Scavone, Beldowski, Riccardi, Battisti, Palma, Galdelli (Sanchioni), Pizzutti, Casoli All. Insaurralde A disp. Minardi, Mancini, Romagnoli, Giunti






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2012 alle 21:18 sul giornale del 05 marzo 2012 - 1226 letture

In questo articolo si parla di sport, rugby, pesaro, vivere pesaro, Pesaro Rugby, notizie pesaro, pesaro sport

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/v3M





logoEV