Volley: Scavolini vittoriosa su Parma dopo una vera battaglia

scavolini volley 2011-12 3' di lettura 22/01/2012 -
Altro tie-break per la Scavolini, stavolta vincente, contro una Cariparma indomita ma incapace di approfittare di vantaggi importanti sia nel secondo set che nel tie-break. Scavolini priva di Ortolani (mignolo lussato, ne avrà per almeno una decina di giorni), Cariparma con Moreno Pino in partenza per altri lidi e quindi tenuta in panchina.



Nel prepartita, premiata Francesca Ferretti come migliore atleta donna della provincia di Pesaro Urbino nell’ambito del Gala dello Sport organizzato da Pindaro Eventi. Successo dello stand della Lega Volley a favore della candidatura di Leo Lo Bianco come portabandiera della delegazione olimpica azzurra a Londra 2012. Nel primo set, break iniziale delle ospiti mai recuperato dalla squadra di Pedullà, che schiera Okuniewska in diagonale a Ferretti e Musti De Gennaro accanto a Manzano nel sestetto.

Nel secondo, Parma pare avviata al bis quando, sul 15-20 a proprio sfavore, si svegliano improvvisamente le colibrì: testa a testa interminabile (il set dura 35’), la spunta la Scavolini dopo aver fronteggiato due palle per lo 0-2. Nel terzo parte benissimo la squadra biancorossa, ma sul 6-2 si spegne la luce: un parziale di 12-2 riporta in fuga la Cariparma, brava a chiudere il set addirittura a +9. Con le spalle al muro, la Scavolini confeziona un quarto parziale perfetto: con un attacco al 59%, sotterra le avversarie scappando via subito dopo il primo stop tecnico. Non serve a nulla nemmeno l’ingresso di Moreno Pino: si va al tie-break, dove Parma parte subito meglio.

Dopo il 3-0 iniziale, il 10-6 pare una pietra tombale, ma la Scavolini impatta ad 11. Due punti in fila di Conti, con un ace, strappano il break che pare decisivo: ma sul 12-14 Klineman firma una serie letale di battute che consentono il clamoroso sorpasso.

Pedullà tira un sospiro di sollievo: “E’ una vittoria importante, che ci consente di guadagnare un altro punto su Parma. Abbiamo dovuto preparare questa partita con un po’ di difficoltà, visto che il nuovo assetto, con Okuniewska opposto, non lo abbiamo potuto provare a fondo visto che Ferretti non si era allenata. Dobbiamo migliorare tanto in ricezione e a muro, ma abbiamo dimostrato una grande voglia di lottare e di non arrendersi che ci ha consentito di rimediare ad alcune situazioni molto difficili. Ora abbiamo un po’ di tempo per lavorare senza l’assillo di partite imminenti: in settimana proverò anche altre soluzioni, sempre sperando che Ortolani non ne abbia per molto”.

SCAVOLINI-CARIPARMA 3-2
SCAVOLINI PESARO: Brinker 23, Manzano 8, Okuniewska 21, Ferretti 2, Musti De Gennaro 11, Klineman 25; De Gennaro (L), Cardani, Saccomani 1, Agostinetto. N.e. Ampudia. All. Pedullà.
CARIPARMA: Dalia 2, Bacchi 17, Campanari 10, Conti 12, Grotheus 30, Kovalenko 9; Poma (L), Roani, Moreno Pino 2, Galeotti. N.e. Gibertini, Brusegan. All. Radogna.
ARBITRI Braico e Astengo.NOTE Parziali 22-25 (26'), 30-28 (35'), 16-25 (24'), 25-16 (25'), 16-14 (18'). Scavolini: battute sbagliate 11; battute vincenti 5; ricezione 53% (prf 25%); attacco 42%; errori 26; muri 9. Cariparma: battute sbagliate 5; battute vincenti 3; ricezione 47% (prf 26%); attacco 39%; errori 18; muri 11.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2012 alle 08:57 sul giornale del 23 gennaio 2012 - 1185 letture

In questo articolo si parla di sport, pesaro, volley, scavolini volley, danilo billi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/udn





logoEV
logoEV


.