Volley: il presidente Snoopy Barbara Rossi, 'Un 2011 da sogno'

Barbara Rossi e lo staff Snoopy 2' di lettura 29/12/2011 -

Tempo di bilanci in casa Snoopy. A pochi giorni dalla fine dell’anno la società di Villa Fastigi ha ricevuto un altro importante riconoscimento. Dopo il marchio di qualità della Fipav sono arrivate ben 4 candidature (miglior settore giovanile, migliore realtà emergente, miglior squadra dell’anno e Barbara Rossi miglior dirigente) al Galà dello Sport della Provincia di Pesaro e Urbino che si terrà il 17 gennaio. 



Barbara Rossi, un premio dopo l’altro: “In effetti quattro nomination sono tante, proprio non me l’aspettavo. Inutile nascondere che siamo molto onorati e orgogliosi. Ci tengo a ringraziare gli allenatori, le atlete e i dirigenti Snoopy, che hanno reso possibile tutto questo. Con queste nomination contribuiamo a tenere alto il nome del nostro sport”.

È l’unica dirigente donna in lizza per l’oscar. “Un’emozione in più. Credo sia molto bello vedere una donna spiccare in mezzo a tante figure maschili. Per come sono fatta però voglio considerare questa nomination come un punto di partenza e non certo di arrivo. Sono ancora giovane e ho tanto da imparare. Per fortuna ci sono persone accanto a me – come Giancarlo Sorbini – che sono un ottimo esempio da seguire”.

Un bilancio dell’anno appena passato? Il 2011 è stato un anno da sogno, con due promozioni inaspettate e un settore giovanile in continua crescita. Ma quello che mi fa piacere è ricevere continuamente complimenti dalle più svariate società. La conquista della B1 ci ha costretti a modificare il nostro assetto organizzativo in breve tempo, ma questo non ha intaccato il nostro modo di intendere la pallavolo. In giro per l’Italia si comincia a parlare della Snoopy e per il nostro progetto di crescita del settore giovanile è molto importante.”

Quali obiettivi ha per il nuovo anno? “Sicuramente la salvezza della B1 e della C. A livello giovanile stiamo facendo bene. Non chiedo alle ragazzine trofei o titoli, ma solo una crescita importante a livello di gioco. Per farlo dobbiamo continuare a lavorare con questa intensità, spinti sempre dall’umiltà e dalla voglia di migliorarci. restare concentrati sulla nostra funzione educativa, senza lasciarci distrarre dai risultati o da premi importanti sarà la cosa più difficile, ma alla quale tengo più di tutto. per questo per gennaio stiamo organizzando nuovi incontri con i genitori ai quali prenderà parte anche uno psicoterapeuta”.

Se la sente di indicare il personaggio Snoopy del 2011? “Un nome solo è impossibile. Se siamo diventati una così bella realtà è per merito di tutti quanti entrano al Palasnoopy come allenatori, giocatrici o anche solo semplici spettatori. Sono loro il personaggio Snoopy dell’anno”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-12-2011 alle 21:07 sul giornale del 30 dicembre 2011 - 949 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, pesaro, volley, vivere pesaro, snoopy pallavolo, notizie pesaro, sport pesaro, barbara rossi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/tsQ





logoEV
logoEV
logoEV


.