Mostra su Bruno Baratti: l'assessore Gambini, 'Nessuna dimenticanza o marcia indietro'

opera bruno baratti 2' di lettura 29/12/2011 -

Nella piena consapevolezza dell'importanza e del valore dell'opera di Bruno Baratti, l'Amministrazione comunale si è attivata sin dal mese di febbraio scorso per costruire le condizioni per una mostra che ne celebrasse degnamente la figura nell'occasione del centenario della nascita. Da un lato si è iniziato il lavoro di ricerca e selezione delle opere con l'aiuto dei familiari dell'artista e dall'altro si sono avviati contatti con istituzioni e possibili sponsor per le indispensabili contribuzioni alle spese.



E' a tutti noto che i tagli di bilancio agli enti locali non consentono più di avere "in cassa" le risorse necessarie ad organizzare eventi espositivi di una certa rilevanza e che inevitabilmente implicano la spesa di alcune migliaia di euro tra allestimenti, assicurazioni, cataloghi ecc. La produzione artistica di Baratti è peraltro molto vasta e diversificata e non si può immaginare una retrospettiva che non esponga e dia conto delle diverse fasi e dei diversi temi affrontati dall'artista nella sua lunga e ricca elaborazione. Dunque, è evidente che il sostegno economico di sponsor che affianchino l'Amministrazione comunale è essenziale in questo ed in casi analoghi.

Va ribadito che l'Amministrazione tiene moltissimo al progetto, tanto è vero che non ci si è dati ancora per vinti e si resta in attesa di una risposta da un importante sponsor al quale il progetto è stato presentato recentemente e che apprezzandone lo sviluppo e l'impostazione, potrebbe sostenerne il costo nel bilancio 2012. Nessuna dimenticanza o marcia indietro da parte del Comune dunque, ma solo concretezza e tanto impegno nella definizione del progetto di mostra e nella ricerca delle condizioni necessarie alla realizzazione di un evento significativo per la città e non solo, con la consapevolezza tuttavia (che anche e soprattutto un consigliere comunale come Bettini dovrebbe avere) che le risorse economiche non sono una variabile indipendente.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-12-2011 alle 15:23 sul giornale del 30 dicembre 2011 - 1235 letture

In questo articolo si parla di cultura, pesaro, Comune di Pesaro, vivere pesaro, bruno baratti, gloriana gambini, notizie pesaro, mostre pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/trR





logoEV
logoEV
logoEV


.