Gradara: il Comune abbatte per un giorno le barriere impenetrabili della Rocca Malatestiana

Gradara aderisce alla giornata ONU per i diritti ai disabili 3' di lettura 28/11/2011 -

"Il Natale dovrebbe essere un momento di gioia e di felicità – afferma il Sindaco di Gradara, Franca Foronchi – ma anche un'occasione per riflettere e dedicare il nostro tempo agli altri e in particolare alle persone più svantaggiate, cercando, cosa ancora più importante, di mantenere il nostro impegno anche per tutto il resto dell'anno".



Condividendo questo spirito il Comune di Gradara aderisce per la prima volta alla giornata ONU per i diritti delle persone disabili organizzando per la mattina del 3 dicembre, in collaborazione con la Soprintendenza PSAE di Urbino e Gradara Innova, una visita guidata multisensoriale alla Rocca Demaniale di Gradara. L'iniziativa è dedicata in particolar modo alle persone affette da disabilità, utilizzando un approccio differenziato secondo la tipologia di handicap dei visitatori ma sarà anche ricca di animazioni, sorprese e momenti ludico-didattici, quindi una buona occasione per chiunque per conoscere la lunga e affascinante storia della rocca in maniera insolita e divertente.”

A fare da filo conduttore nel percorso guidato le suggestioni dei cinque sensi: durante l’itinerario di visita postazioni interattive, incontri imprevisti e interventi teatrali stimoleranno il gusto, l’olfatto, l’udito, il tatto e naturalmente la vista di tutti i partecipanti. Un’immersione totale nella storia e nelle storie quindi, per eliminare ogni barriera fisica e mentale.

“Questa iniziativa – continua l'Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione di Gradara, Maria Caterina Del Baldo – costituisce il primo importante passo di un percorso iniziato più di un anno fa con l'obiettivo di rendere Gradara e il suo castello malatestiano un luogo accessibile a tutti. Un progetto ambizioso, se non altro perché i castelli sono stati costruiti appositamente per tenere lontani gli ospiti indesiderati, ma per fortuna al giorno d'oggi l'innovazione tecnologica e l'evoluzione delle metodologie didattiche ci consentono di superare questi ostacoli senza intaccare la struttura e l'aspetto delle fortificazioni.

Mi rende molto felice e ottimista il fatto di aver riscontrato un notevole entusiasmo da parte delle associazioni di Gradara che collaboreranno per il buon successo dell'iniziativa. Hanno risposto con convinzione all'appello del Comune e di Gradara Innova, infatti, il Gruppo Comunale di Protezione Civile, l'Associazione Culturale Corpo di Guardia di Gradara, il Gruppo Danze Antiche Fabulasaltica e AUSER Gradara; ogni associazione avrà un ruolo fondamentale nello svolgimento della visita multisensoriale, interagendo direttamente con i visitatori, disabili e non. Sarà sicuramente un'esperienza molto coinvolgente ed intensa per tutti!”

Informazioni pratiche: Inizio attività h. 10.30. Iniziativa gratuita per persone con disabilità riconosciuta e accompagnatori. Per tutti: percorso animato e guidato gratuito (fino ad esaurimento dei posti disponibili) con pagamento del biglietto di ingresso (intero 4,00; ridotto € 2,50).

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA (entro 2 dicembre 2011)
La presenza dei volontari della Protezione Civile di Gradara e del mezzo di trasporto attrezzato messo a disposizione dall'AUSER di Gradara agevoleranno la partecipazione all’iniziativa di persone con mobilità ridotta e su sedia a rotelle.

Per informazioni e prenotazioni: Gradara Innova 0541 964673 – info@gradarainnova.com






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-11-2011 alle 16:21 sul giornale del 29 novembre 2011 - 883 letture

In questo articolo si parla di disabili, attualità, gradara, comune di gradara, giornata onu, diritti ai disabili, rocca demaniale gradara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/sgh





logoEV