Calcio a 5: un rimaneggiato PesaroFano perde a Belluno. Mercoledì si gioca al Palafiera

PesaroFano Cesaroni 2' di lettura 20/11/2011 -

I resti del PesaroFano durano solo un tempo. A Belluno, a casa della capolista Canottieri di mister Bortolini, l'Italservice va sul 2-0 ma poi subisce la rimonta avversaria. Arriva così una sconfitta per 4-2, che lascia l'amaro in bocca soprattutto per la sequela di infortuni che ha costretto mister Marques a giocare con pochissimi effettivi.



Già senza Pinguim e Cesar, rimasti a casa, con capitan Ditommaso in condizioni tutt'altro che perfette, dopo nemmeno 4 minuti si fa male anche Guinho. Il risultato a quel punto sorrideva ai pesaro-fanesi, passati dopo appena 21 secondi dal fischio d'inizio. Merito di Rafinha Zeni, che appostato sul secondo palo aveva devia in rete una botta di Eriel Pizetta. Inizio incoraggiante anche perché, quando il cronometro segnava appena 6'49", è arrivato pure il 2-0. A siglarlo è stato Paolo Cesaroni (nella foto da ingrandire con un clic), con una gran botta da fuori area su cui Rafinha ha fatto velo. Sarebbe stato importantissimo andare al riposo sul doppio vantaggio. E invece non è successo, perché a una manciata di secondi dalla sirena, per la precisione quando ne mancavano 39, è arrivato il punto del Belluno firmato De Carvalho, che ha capitalizzato una corta respinta di Cavanhi che in precedenza era stato strepitoso.

A inizio ripresa la rimonta dei padroni di casa s'è completata. Merito di Ariati, che insaccava una respinta di Cavanhi su tiro ravvicinato dell'ex Pesaro Five Jonatas Melo. Il 3-2 Canottieri è stata una meraviglia di Peruzzi, che ha fatto tunnel a un pesaro-fanese con la suola della scarpa e poi ha esultato con una puntata perfetta nell'angolino lontano. Nel finale s'è materializzato anche il gol dell'ex - di Melo, cioè - che ha fatto tutto da solo prima di infilare la porta pesarese per la quarta volta.

Una sconfitta amara, mitigata dal fatto che il PesaroFano era veramente rimaneggiato. Prossima partita tra quattro giorni. L'Italservice torna infatti in campo mercoledì, nel posticipo della nona giornata. Si gioca alle 19 al palaFiera di Campanara contro il Cus Chieti. Ingresso come al solito libero.

CANOTTIERI BELLUNO - ITALSERVICE PESAROFANO 4-2 (p.t. 1-2)

CANOTTIERI BELLUNO: Battistuzzi, Belsito, Fant, Ariati, De Carvalho, Reolon, Peruzzi, Picardo, Piaz, Melo, Tabacchi, Zampieri. All. Bortolini
ITALSERVICE PESAROFANO: Eusepi, Ditommaso, Sapinho, Fraccaro, Bacaloni, Guinho, Brucolini, Pizetta, Rafinha, Cesaroni, Cavanhi, Dionisi. All. Marques
ARBITRI: Giuseppe Di Gregorio (Enna) ed Elio Greborio (Palermo), crono Simonetta Romanello (Padova)
RETI: 0'21" Rafinha (PF), 6'49" Cesaroni (PF), 19'21" De Carvalho (CB) del p.t.; 1'52" Ariati (CB), 9'06" Peruzzi (CB), 14'00" Melo (CB)
NOTE: spettatori 250 circa






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2011 alle 21:59 sul giornale del 21 novembre 2011 - 921 letture

In questo articolo si parla di fano, sport, pesaro, calcio a 5, cesaroni, sport pesaro, pesarofano, canottieri belluno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/rUq





logoEV
logoEV


.