Si fotografa l'andamento del paese, al via il 15° censimento della popolazione

Incontro censimento 2' di lettura 20/09/2011 -

Raccontare l'Italia di oggi per disegnare quella che verrà. Il 15° censimento generale della popolazione permetterà di disegnare l'italia e la Pesaro di domani per cogliere i cambiamenti in atto e orientare le politiche economiche, sociali ed ambientali. Il censimento si articola in tre fasi.



Questa mattina, l'assessore Luca Pieri, assieme a Stefano Bruscoli e Chiara Perlini, responsabili dell'ufficio Basi Territoriali e Statistica, hanno incontrato la stampa per informare sulle tre fasi previste da ISTAT per l'attuazione del censimento e sui metodi di raccolta.

La prima fase è già in atto e si protrarrà sino al 22 ottobre. Prevede la spedizione da parte di Poste Italiane dei questionari a casa delle famiglie (40mila solo nel comune di Pesaro).

La fase 2 si attuerà dal 9 ottobre al 21 novembre e prevede la compilazione dei questionari e la restituzione. La consegna del modello può avvenire presso un ufficio postale, dopo averlo inserito nell'apposita busta per la restituzione, oppure, per i residenti nel comune di Pesaro, al centro comunale di raccolta in Corso XI Settembre 162, dove verranno fornite tutte le informazioni e, se necessario, assistenza nella compilazione. E' inoltre possibile la compilazione da computer collegandosi al sito http://censimentopopolazione.istat.it.

Nella terza fase i rilevatori contatteranno, dal 22 novembre al 31 gennaio, le famiglie non rispondenti per ritirare il questionario e, se necessario, assisterle nella compilazione.

Pesaro dal 2003 possiede una struttura, (BTS), che tiene in ordine le banche dati territoriali e opera in statistica. Un vanto per l'amministrazione comunale che ha permesso di fornire anche particolari dinamiche del comune pesarese.

I dati del 2010 indicano che Pesaro è il secondo comune più grande per numero di abitanti (95.011) nella regione Marche, dopo Ancona, ed è il secondo più densamente popolato (750,6 abitanti/Kmq) nella Provincia di Pesaro e Urbino, dopo Gabicce Mare. Inoltre è il secondo comune nella Regione Marche con il maggior numero di divorziati, il 2,6%, e il comune con reddito pro capite più alto, nella provincia.

Compilare il questionario del censimento è obbligatorio, chi si rifiuterà potrà incorrere in sanzioni. Allo Stato, il censimento nel comune di Pesaro costerà 400mila euro.

Per informazioni: Centro Comunale di Raccolta, Corso XI Settembre 162 (Ex.farmacia), tel. 0721 387660, statistica@comune.pesaro.pu.it oppure http://censimentopopolazione.istat.it.






Questo è un articolo pubblicato il 20-09-2011 alle 16:37 sul giornale del 21 settembre 2011 - 1218 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Comune di Pesaro, censimento, vivere pesaro, luca pieri, rossano mazzoli, censimento pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/pxw





logoEV
logoEV


.