Overtime Festival Nazionale del Racconto sportivo a Pesaro dal 6 al 9 ottobre

andrea zorzi 5' di lettura 16/09/2011 -

Mostre fotografiche e fumettistiche, cinema e giornalismo, l’incontro con gli autori di romanzi a tema e i protagonisti delle maggiori discipline agonistiche: da Massimo Ambrosini, capitano del Milan, a Daniel Hackett, guardia della Nazionale italiana di basket. Saranno questi gli ingredienti di Overtime, il primo festival in Italia dedicato interamente al racconto sportivo, che si terrà a Pesaro dal 6 al 9 ottobre 2011. Quattro giornate per declinare il racconto sportivo in tutte le sue molteplici forme: cinema, pittura, fumetto, musica, fotografia, letteratura, giornalismo. Più di trenta gli eventi in programma, tutti gratuiti e aperti al pubblico.



Oggi a Milano, all’Università degli Studi di Milano – Bicocca, la presentazione della prima edizione della kermesse. Testimonial dell’iniziativa Andrea Zorzi, campione della pallavolo italiana negli anni Novanta, che nelle fila della Lube Macerata terminò nel 1998 la sua prestigiosa carriera.

Overtime prende a prestito il nome dai tempi supplementari di molte discipline sportive, dal basket al calcio: un periodo di gioco aggiunto alle partite quando le frazioni regolamentari si sono chiuse in parità. Nel caso di Overtime – Festival del Racconto sportivo i supplementari sono rappresentati proprio dalla narrazione: che essa avvenga prima, durante o dopo la performance sportiva, essa può essere in grado di ridefinire i contorni stessi delle gesta dello sport.

Più di trenta gli eventi in programma, tutti gratuiti e aperti al pubblico. La città marchigiana sarà direttamente coinvolta. Artisti di strada, giocolieri e acrobati trasformeranno il centro storico nel teatro delle loro performance. Mentre maxischermi collocati nelle piazze proietteranno i maggiori eventi sportivi in programma in quei giorni: Serbia-Italia, valida per le qualificazioni agli Europei di calcio 2012, e i quarti di finale del Mondiale di Rugby in corso in Nuova Zelanda.

Ecco una breve sintesi dei principali eventi.

Cine e sport
In anteprima mondiale a Overtime, le tre migliori pellicole dell'International Sport Film Festival 2011 di Palermo. In esclusiva anche i più avvincenti teleracconti di “Sfide”, la fortunata trasmissione Rai di Simona Ercolani che, dal 1998 ad oggi, ha saputo descrivere al meglio le emozioni di tutti gli sport.

Calici di Sport
Degustazioni di vini abbinate a libri e personaggi dello sport in collaborazione con AIS (Associazione Italiana Sommelier). Tanti gli ospiti protagonisti di alcune tra le maggiori discipline sportive. Il capitano del Milan Massimo Ambrosini, Andrea Zorzi, il pallavolista Paolo Tofoli, Lucia Morico (judoka, bronzo Olimpiadi Atene 2004), Massimo Barbolini (ct Nazionale pallavolo femminile) e il cestista Daniel Hackett.

Libri e Sport
Direttamente dal premio Bancarella Sport 2011, Carlo Annese con il suo “I diavoli di Zonderwater” (Sperling): la storia vera dei 94 mila italiani rimasti prigionieri in Sudafrica durante la Seconda Guerra Mondiale e sopravvissuti agli stenti e alla nostalgia proprio grazie allo sport. In anteprima nazionale “Il pugno invisibile”, il romanzo che Roberto Torti ha dedicato al pugile Giovanni Parisi, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Seul 1988 e tragicamente scomparso due anni fa. “Sì, sì, New York”, la commovente storia di Lisa Trevisan, la 21enne che nonostante una grave emiplegia è riuscita a partecipare alla Maratona di New York. E ancora il misterioso protagonista di “Anarchico testa balorda” (Scritturapura Asti) di Nicola Roggero, giornalista di Sky. La presentazione di “Clamoroso al Cibali” (Minerva) sarà invece l’occasione per ripercorrere l'epopea del racconto radiofonico di “Tutto il calcio minuto per minuto”, attraverso la memoria di una delle sue voci storiche, Riccardo Cucchi. Infine, la Londra calcistica raccontata attraverso la metropolitana più antica d’Europa, nelle pagine di “Prossima fermata Highbury” di Gabriella Greison, firma della Gazzetta dello Sport.

Mostre e sport
Il fumetto sarà uno dei maggiori protagonisti di Overtime. Nella mostra “Diaboliko sport” saranno esposte tutte le tavole che legano Diabolik all’agonismo. Per l’occasione Astorina, casa editrice delle avventure dell’eroe in maschera, realizzerà una tavola speciale dedicata ad Overtime. In anteprima nazionale “Bottecchia” (Tunè) di Giacomo Revelli e Andrea Ferraris, e il Regolamento del calcio illustrato (Corradini Editore). Inoltre, le vie del centro saranno testimoni delle opere e dei laboratori della Scuola internazionale del fumetto. Spazio anche alla fotografia e alla memoria, con gli scatti vintage dello sport d’altri tempi de “L’atlante illustrato del calcio ’70 e ‘80” (Isbn).

È necessario ridefinire il concetto stesso di sport – ha detto Andrea Zorzi durante la presentazione – Si pensa troppo al mondo professionistico, e poco alla passione e all’attività quotidiana. Spero che Overtime riesca nell’impresa di far cominciare a parlare sul serio di ‘cultura sportiva’”.

Dopo il successo della Coppa del Mondo di Ginnastica ritmica, di Ginnastica in Festa e soprattutto del Festival della Felicità (quasi 50mila presenze, ndr) – ha concluso l’assessore provinciale allo Sport Massimo Seri – speriamo in questa kermesse come un nuovo fattore di promozione del territorio. È intenzione della nostra amministrazione lavorare a un Piano Regolatore dello Sport, perché nella nostra provincia vengano costruite le infrastrutture per poter praticare tutte le discipline”.

Da oggi tutti gli aggiornamenti sulla manifestazione disponibili su www.overtimefestival.it.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2011 alle 17:10 sul giornale del 17 settembre 2011 - 2263 letture

In questo articolo si parla di sport, pesaro, volley, associazione culturale, massimo ambrosini, daniel hackett, Pindaro Eventi, andrea zorzi, overtime, festival nazionale del racconto sportivo, racconto sportivo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ppr





logoEV
logoEV


.